Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Con una storia affascinante che risale agli albori della civiltà, l'Egitto è considerata la più antica destinazione di viaggio sulla terra. I maestosi templi e piramidi della nazione africana hanno catturato l'immaginazione dei viaggiatori per migliaia di anni.

Sebbene la maggior parte delle persone venga in Egitto per vedere i suoi antichi monumenti, anche le attrazioni naturali attirano i viaggiatori. La costa del Mar Rosso è nota per le sue barriere coralline e le località balneari. Un trekking attraverso il Sahara può portare i visitatori a rinfrescanti oasi sorgive d'acqua dolce.

Dalla rivoluzione del 2011 e dalla controrivoluzione in corso, i turisti sono fuggiti in larga misura dall'Egitto. Questo ha creato un'opportunità per esperienze uniche di posti in Egitto da visitare senza la folla. Ritrovarsi da soli all'interno di una piramide è ormai una possibilità concreta.

10. Hurghada

https://maps.google.com/?ll=27.257778,33.811668&z=13

(VEDI MAPPA)

Hurghada è una località turistica ai margini del Mar Rosso, facilmente raggiungibile tramite un accidentato viaggio di sei ore in autobus dal Cairo. Offre un'alternativa più popolare a Sharm El Sheikh e Dahab ed è ora una delle destinazioni turistiche più visitate dell'Egitto. Ma è comprensibile, dato che c'è molto da amare su Hurghada con le sue numerose spiagge e acque calde.

Un tempo semplice villaggio di pescatori, questa famosa località turistica ha centinaia di hotel di lusso sul lungomare, ma l'attenzione è ancora principalmente rivolta al relax. Questa sezione del Mar Rosso è rinomata per le sue eccellenti opportunità di immersioni subacquee, con splendide barriere coralline colorate da scoprire appena al largo. Altri sport acquatici, come lo snorkeling, il windsurf e il jet-ski, sono altrettanto popolari.

Per coloro che preferiscono ammirare la magica vita marina dall'alto, ci sono molti luoghi che offrono gite in barca con fondo di vetro, quindi di solito puoi guardarti intorno per trovare l'offerta migliore.

Hurghada è estremamente popolare tra gli europei dell'est e soprattutto i russi, centinaia di migliaia dei quali visitano ogni anno. Molti turisti scelgono di combinare la loro vacanza qui con visite ad altre località importanti lungo la Valle del Nilo, inclusa la città relativamente vicina di Luxor.

9. Alessandria

https://maps.google.com/?ll=31.198000,29.919201&z=13

(VEDI MAPPA)

La seconda città più grande e il principale porto dell'Egitto, Alessandria ha una posizione privilegiata ai margini del Mediterraneo. Fondata nel 331 aC da Alessandro Magno, la città un tempo era considerata il crocevia del mondo. Molti dei faraoni egiziani, tra cui Cleopatra, governarono il paese da Alessandria fino a quando la nazione cadde a Roma nel 30 a.C. Sotto il dominio romano, la città si guadagnò la reputazione di centro artistico e letterario. Il teatro romano della città, che presenta splendidi pavimenti a mosaico e posti a sedere in marmo, è un residuo dell'occupazione romana di Alessandria.

L'odierna Alessandria è una polverosa città di mare con una popolazione gonfiata di 5 milioni, che ha un disperato bisogno di una mano di vernice. È un'ombra sbiadita del suo antico glorioso sé cosmopolita, ma merita comunque una visita per le sue numerose attrazioni culturali e scorci del suo passato.

Molti dei siti storici più famosi di Alessandria, inclusa una biblioteca che ospitava più di 500.000 libri, furono distrutti da devastanti terremoti nel XIV secolo. Completata nel 2002, una nuova biblioteca sorge vicino al sito dell'originale Biblioteca di Alessandria.

Le mostre della lunga storia di Alessandria sono in mostra al Museo Nazionale di Alessandria. Gli oltre 1.800 reperti del museo sono disposti cronologicamente, dal periodo greco-romano all'epoca copta e islamica.

Nell'antica Alessandria, la caratteristica più importante era il Faro di Alessandria, una struttura imponente che era considerata una delle sette meraviglie del mondo antico. Il faro si è sbriciolato in mare durante un terremoto insieme a gran parte dell'antica metropoli. I subacquei possono ancora vedere enormi pietre e statue che giacciono sul fondo del mare.

8. Saqqara

https://maps.google.com/?ll=29.871111,31.216389&z=13

(VEDI MAPPA)

Il nome Saqqara si riferisce a un villaggio egiziano, ma, cosa più importante, a una necropoli millenaria con una manciata di piramidi satelliti grandi e piccole sparse su un polveroso altopiano desertico. Sepolta sotto la sabbia che domina la valle del Nilo fino al XIX secolo, Saqqara ha subito un significativo processo di restauro.

Prende il nome da Sokar, il dio menfita dei morti, Saqqara servì da cimitero per l'antica città di Menfi per migliaia di anni ed è il più grande sito archeologico in Egitto. In quanto tale, ospita centinaia di tombe affascinanti e luoghi di sepoltura per faraoni e altri reali egiziani.

Il clou di Saqqara è la piramide a gradoni di Djoser, la piramide più antica della Terra. Troverai alcune delle migliori viste sul Nilo dalla cima di questa piramide, accessibile tramite una rampa di legno quando il cancello è aperto. Prova una delle tante porte ed esplora quelle sbloccate: non sai mai che tipo di misteri si nascondono dietro di loro. La Piramide di Teti con i suoi affascinanti Testi delle Piramidi e la Mastaba di Ti con i suoi incredibili rilievi sono altre due imperdibili.

7. Oasi di Siwa

https://maps.google.com/?ll=29.183332,25.549999&z=13

(VEDI MAPPA)

Situata vicino al confine occidentale dell'Egitto, l'oasi di Siwa rimase culturalmente isolata dal resto del paese fino alla fine del XIX secolo. Circondato dal mare di sabbia egiziano, il popolo Siwan ha sviluppato i propri costumi unici e la propria lingua, il siwi, un dialetto berbero.

La piccola comunità non era sconosciuta al mondo esterno, tuttavia, anche secoli fa. Il famoso Tempio dell'Oracolo di Amon, che si ritiene sia stato costruito nel VI o VII secolo a.C., rese l'oasi un luogo di pellegrinaggio. Il visitatore più famoso a cercare la saggezza dell'oracolo fu Alessandro Magno.

Oggi, l'oasi di Siwa è una destinazione di viaggio sempre più popolare. I vacanzieri vengono in città per godersi le numerose sorgenti d'acqua dolce della città, per passeggiare tra acri di palmeti ed esplorare antiche fortezze costruite in fango e resti del passato greco-romano di Siwa. Le sorgenti gorgoglianti sono in abbondanza qui. Uno dei più popolari è una piscina in pietra conosciuta come il Bagno di Cleopatra. Una piscina più appartata si trova su un'isola nel lago Siwa. I visitatori raggiungono Fatnas Spring navigando su una stretta strada rialzata.

Anche i caffè della cittadina di circa 23.000 persone sono pensati per il relax. Sia i locali che i visitatori si divertono a sorseggiare tè e fumare da un narghilè comune. Un viaggio al mercato locale offre ai visitatori l'opportunità di esplorare la cultura unica della città e di assaggiare datteri e olive coltivate nella regione.

6. Sharm el-Sheikh

https://maps.google.com/?ll=27.912222,34.329723&z=13

(VEDI MAPPA)

Sharm el Sheikh è una delle località turistiche più famose in Egitto, situata sulla punta della penisola del Sinai. Con le sue calde e profonde acque blu e le grandi spiagge dorate, Sharm (come viene affettuosamente chiamata) è una popolare destinazione per i pacchetti vacanza con un proprio aeroporto.

Ma questo antico villaggio di pescatori ha molto di più da offrire che semplicemente prendere il sole. Soprannominata la Città della Pace dopo gli innumerevoli colloqui internazionali di pace che sono stati ospitati qui, Sharm el Sheikh è uno dei migliori punti di immersione subacquea al mondo. Non perdere l'occasione di fare snorkeling o immergerti nelle straordinarie barriere coralline intorno all'isola di Tiran e al Parco Nazionale di Ras Mohammed, sede di una vita marina sorprendentemente colorata.

Nonostante sia il luogo perfetto per una vacanza fly and flop, chi cerca l'avventura lo troverà anche qui. Sharm el Sheikh, all'estremità meridionale della penisola, offre un facile accesso al deserto, dove è possibile visitare i campi beduini e scalare il Monte Sinai, un antico luogo biblico noto per la sua spettacolare vista dell'alba.

5. Dahshur

https://maps.google.com/?ll=29.806389,31.208055&z=13

(VEDI MAPPA)

Dahshur è un piccolo villaggio a sud del Cairo che ospita alcune piramidi meno conosciute e meno affollate: qui non troverai le enormi code che ti aspetteresti al complesso di Giza o a Saqqara. Infatti, fino al 1996, era una zona militare ristretta.

Come Saqqara, Dahshur faceva parte dell'antica necropoli di Menfi. Lo stesso faraone dietro la costruzione della Grande Piramide costruì altre due piramidi complete a Dahshur. Negli anni successivi, molti altri faraoni fecero costruire qui le proprie piramidi per formare un totale di 11, ma nessuno di loro poteva competere con quelli originali.

I punti salienti includono la piramide piegata dalla forma insolita e la piramide rossa, entrambe costruite durante il regno del faraone Sneferu (2613-2589 a.C.). La Piramide Rossa (nota anche come Piramide Nord), è notoriamente la più antica vera piramide in Egitto perché non ha gradini o curve.

La Piramide Nera di Amenemhat III è un altro spettacolo che può essere goduto dalla base della Piramide Piegata. Non è visitabile, e in realtà non è affatto una piramide; piuttosto, uno strano tumulo di roccia scura.

4. Assuan

https://maps.google.com/?ll=24.088888,32.899723&z=13

(VEDI MAPPA)

La città più meridionale dell'Egitto, Aswan è un'altra grande città situata lungo le rive del fiume Nilo. Tuttavia, a causa della sua posizione e delle sue dimensioni, offre un'alternativa molto più rilassata alle grandi città Luxor o Il Cairo.

Sebbene i suoi monumenti siano minori rispetto a quelli di Luxor, Aswan è la base per escursioni ai templi di Philae e Kabasha e al Tempio del Sole di Ramses II ad Abu Simbel, a sud. È anche il miglior punto di partenza per escursioni ai templi di Kom Ombo e Edfu, tra Assuan e Luxor.

La stessa Aswan ha una delle ambientazioni più affascinanti in Egitto. Le scogliere di granito si affacciano sulla Prima Cataratta del Nilo, la prima di una serie di rapide di acque bianche poco profonde interrotte da isolotti rocciosi che si estendono a nord fino a Khartoum. Sede di una grande comunità di nubiani, un tempo era la porta d'ingresso per l'Africa nell'antico Egitto. Puoi saperne di più su queste persone al Museo Nubiano, che è pieno di tesori e reliquie che sono state tenute al sicuro dall'alluvione della Nubia.

Assuan è famosa per le sue cave di granito utilizzate per costruire i numerosi obelischi di Luxor. Alcuni di questi obelischi incompiuti possono ancora essere visti in città oggi, come il più grande obelisco antico conosciuto al mondo situato nel sud di Assuan che doveva essere alto più di 40 metri.

La regione di Assuan ha attirato l'attenzione mondiale negli anni '60, quando fu completata la costruzione della diga di Assuan. Due antichi templi in pietra costruiti da Ramesse II ad Abu Simbel si trovavano lungo il percorso delle acque in aumento del lago Nasser. Gli edifici e i loro templi furono smantellati e rimontati su un argine in alto sopra il serbatoio. A circa 3 ore di autobus da Assuan, una gita di un giorno per vedere gli enormi templi è un'attività da non perdere.

3. Cairo

https://maps.google.com/?ll=30.049999,31.233334&z=13

(VEDI MAPPA)

Questa polverosa capitale è una delle città più estese della Terra e ospita oltre 17 milioni di persone. Costruito sulle rive del fiume Nilo, Il Cairo è una città islamica medievale con un orizzonte eternamente nebbioso e edifici color beige sormontati da satelliti TV.

Costruito vicino all'antica capitale di Memphis, il moderno Cairo è un popolare punto di partenza per le crociere sul Nilo e per le esplorazioni delle piramidi di Giza appena fuori dai confini della città. Ma c'è così tanto da fare all'interno di questa enorme città stessa.

Al famoso Museo Egizio di Piazza Tahrir, i visitatori possono ammirare da vicino il tesoro di Tutankhamon, nonché le mummie e altri manufatti dell'antico passato dell'Egitto.

Anche le moschee più storiche della città meritano una visita. Risalente al IX secolo, quando i Fatimidi fecero della città la loro capitale, la Moschea Ibn Tulun è la più antica del Cairo. La splendida Cittadella e Moschea di Mohammed Ali Pasha, conosciuta anche come la Moschea di Alabastro per il suo scintillante edificio bianco, prende il nome dall'uomo che è considerato il fondatore dell'Egitto moderno.

Quando sei stanco dei siti storici del Cairo, assapora il vero assaggio dell'Egitto immergendoti nella vita di tutti i giorni. Abbraccia la folla mentre fai shopping in uno dei mercati caotici della città come il bazar Khan al-Khalili, fuma un po' di narghilè tra la gente del posto in un locale Ahwaz o fuggi dal caldo del centro città completamente con una ventilata gita in feluca lungo il Nilo su un tradizionale egiziano barca a vela.

2. Luxor

https://maps.google.com/?ll=25.683332,32.650002&z=13

(VEDI MAPPA)

Mille anni dopo la costruzione delle Grandi Piramidi, il Nuovo Regno sorse in Egitto e il potere si spostò dall'antica capitale di Menfi a Tebe nel sud, il sito dell'odierna Luxor. Arricchita dall'oro estratto nei deserti della Nubia e trasportato nella città sul fiume Nilo, Tebe divenne il centro culturale e politico del paese.

Oggi, la città di medie dimensioni Luxor è conosciuta come il "più grande museo all'aperto del mondo" ed è una delle destinazioni di viaggio più popolari dell'Egitto. C'è così tanto da vedere e da fare a Luxor, dai templi alle tombe e tutto il resto. Dovrai concedere un paio di giorni per rendere giustizia a tutto.

La maggior parte delle attrazioni di Luxor si trova sulla sponda orientale o sulla sponda occidentale del Nilo. I punti salienti famosi sulla East Bank includono il Tempio di Karnak - noto anche come Ipet-isu ("La maggior parte dei luoghi selezionati") - una straordinaria città-tempio la cui costruzione ha richiesto oltre 2.000 anni. Sebbene l'intero complesso di Karnak sia composto da quattro parti principali, la struttura principale nota come Tempio di Amon è l'unica aperta al pubblico.

Il più grande edificio religioso mai costruito, la sala con pilastri del tempio è una foresta di pietra mozzafiato di 134 colonne alte fino a 21 metri (69 piedi). Passeggiare.

Il Tempio di Luxor splendidamente illuminato è un tempio particolarmente suggestivo da esplorare di notte. Dall'altra parte del Nilo, la Cisgiordania vanta lo scenario imbiancato della Valle dei Re, sede di molte tombe, fosse e camere funerarie elaborate e colorate. Alcune delle tombe sono incluse nel biglietto d'ingresso, ma preparati a pagare di più per visitare la tomba di King Tut - il momento clou - l'ultima dimora della mummia del re Tutankhamon.

1. Necropoli di Giza

https://maps.google.com/?ll=29.976110,31.132778&z=13

(VEDI MAPPA)

L'altopiano di Giza è probabilmente una delle destinazioni più riconoscibili sulla Terra. Situata su un altopiano desertico a ovest della capitale del Cairo, Giza è una città a sé stante, ma negli ultimi anni è cresciuta così tanto da sembrare un altro distretto del Cairo in continua espansione.

Mentre un tempo era un'umile pista per carrozze, Giza è ora una delle zone più turistiche dell'Egitto, sede di hotel esclusivi, ristoranti famosi, centri commerciali giganti e vivaci locali notturni. Ma la cosa più famosa è che Giza è la parte della città più vicina alle Piramidi di Giza e alla Sfinge, motivo per cui la maggior parte delle persone si concentra in questo quartiere per almeno alcuni giorni durante il loro viaggio al Cairo.

Le tre piramidi principali di Giza sono un'antica necropoli costruita come tombe per tre faraoni egizi: Khufu, Khafre e Menkaure. Una manciata di piramidi satellite nell'area furono costruite come luogo per seppellire le loro mogli e i membri della famiglia reale.

La Grande Piramide di Cheope (Cheope) è quella in cui puoi entrare se sei felice di pagare un extra. In alternativa, puoi fare un giro in cammello nel deserto e scattare una foto con tutte le piramidi sullo sfondo prima di dirigerti verso la Sfinge per la foto turistica standard del bacio della Sfinge.

Se ti capita di pernottare vicino a Giza, non perderti lo spettacolo di suoni e luci delle piramidi. È esattamente come sembra, ma è un ottimo modo per apprezzare la Grande Piramide in modo leggermente diverso. Mentre dovrai pagare per un posto allo spettacolo di luci ufficiale, se ceni sul balcone del vicino Pizza Hut, puoi guardare sia il tramonto che lo spettacolo gratuitamente.

Mappa dell'Egitto

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: