Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

La Grecia è uno di quei luoghi magici, pieno di centinaia di isole e arcipelaghi esotici che vantano paesaggi straordinari, pittoresche spiagge di acqua calda, un glorioso clima mediterraneo e autentica cucina greca preparata con antiche ricette di famiglia.

Qualunque sia l'isola in cui soggiorni, avrai un assaggio della cultura tradizionale greca. Con eccellenti taverne, bei sentieri escursionistici e i migliori tramonti del mondo, c'è un'isola per tutti: barboni sulla spiaggia, buongustai, avventurieri e vacanzieri attivi.

Mappa delle migliori isole della Grecia

43. Nisiros

https://maps.google.com/?ll=36.583332,27.166668&z=13

(VEDI MAPPA)

Parte delle isole del Dodecaneso, Nisyros è un'isola vulcanica nel Mar Egeo. Situata tra Kos e Tilos, l'isola di Nisyros, di forma circolare, ospita il vulcano più giovane della Grecia, attivo ancora oggi.

Nisyros non è la tipica isola greca, il che probabilmente spiega perché è ancora in gran parte incontaminata dal turismo. Esplora l'insolita geologia vulcanica di Nisyros, dalle spiagge di ciottoli scuri alle sorgenti termali e ai crateri idrotermali. Perfetto per gli avventurieri, ci sono oltre 40 sentieri escursionistici che si snodano attraverso l'isola, incluso fino al cratere vulcanico stesso.

L'isola è famosa per i suoi villaggi pittoreschi e le eccellenti taverne greche più che per le sue spiagge. Il principale villaggio di pescatori di Mandraki è caratterizzato da strade acciottolate, graziose piazze e l'acropoli di Paleokastro. Immergiti nella vita notturna di Mikri Venetia (Piccola Venezia), esplora Nikia con la sua famosa piazza Porta e il Museo Vulcanologico e visita il villaggio di montagna di Emporio che vanta la fortezza di Pantoniki e una sauna vulcanica naturale all'interno di una piccola grotta.

42. Poros

https://maps.google.com/?ll=37.516666,23.483334&z=13

(VEDI MAPPA)

La piccola isola di Poros si trova nel Golfo Saronico meridionale. Composto da due pezzi di terra: la città di Poros, il centro principale dell'isola, situata su quello che un tempo era un vulcano che si affacciava sul Mar Egeo, e la parte più grande dell'isola che è separata da un canale e lasciata praticamente intatta. La città gemella di Galatas si trova sul lato continentale dello stretto.

A solo un'ora di traghetto da Atene - e grazie al suo splendido scenario di chiese, monasteri, piantagioni di pini e agrumeti - Poros è una popolare fuga per il fine settimana. Prenditi il tuo tempo esplorando le deliziose strade strette della città. I punti salienti della città di Poros includono il Museo Archeologico di Poros e la Torre dell'Orologio della città di Poros.

Una varietà di altre attrazioni sono sparse alla periferia della città di Poros e intorno all'isola selvaggia, come il Santo Monastero di Zoodochos Pigi e il Santuario di Poseidone. Trascorri le tue giornate facendo kayak, tubing, stand-up paddle-boarding, sci nautico, banana boat e wakeboard in una serie di baie e spiagge eccellenti: Love Bay, Vagionia Bay e Askeli Beach, solo per citarne alcune.

41. Serifos

https://maps.google.com/?ll=37.150002,24.500000&z=13

(VEDI MAPPA)

Serifos è una piccola isola nelle Cicladi occidentali che ha tutto il fascino di una remota vacanza greca - spiagge incontaminate e appartate, ottimi sentieri per passeggiate ed eccellenti taverne - senza tutte le folle di turisti. Inoltre, i panorami sono incredibili. Ci sono centinaia di chiese greco-ortodosse, antichi monasteri ed edifici delle Cicladi che scendono a cascata lungo una collina altrimenti arida per incontrare la costa rocciosa sottostante.

Un tempo un'intensa capitale mineraria, oggi non c'è molto a Serifos oltre alla sua capitale in cima a una collina e vari vecchi sentieri minerari. Fai un'escursione fino a Hora (nota anche come Chora, il termine greco per la città principale di un'isola) per una fantastica vista di quest'isola piuttosto selvaggia e selvaggia.

Da non perdere una passeggiata lungo il vecchio sentiero minerario di Serifos, dove attraverserai binari ferroviari arrugginiti, antiche grotte e ponti fatiscenti, nonché un vecchio museo minerario nel villaggio di Megalo Livadi. Passeggia nel pittoresco porto di Serifos, osserva la gente a Pano Piatsa e mangia in una taverna tradizionale come quelle che si trovano lungo la spiaggia di Mega Livadi.

40. Spetses

https://maps.google.com/?ll=37.250000,23.133333&z=13

(VEDI MAPPA)

Conosciuto anche come Pitioussa (che significa "pieno di pini"), Spetses è costituito da un solo villaggio storico circondato da colline ondulate e un'abbondanza di pini. A sole due ore di traghetto da Atene, vanta ottimi ristoranti, un pittoresco porto vecchio, una serie di piccole spiagge e una fantastica vita notturna che attira yachties da tutto il mondo.

Spetses Town, il fulcro dell'isola, ha un'atmosfera romantica, con strade acciottolate, carrozze trainate da cavalli e palazzi veneziani. C'è anche una storia interessante da scoprire: Spetses è stata la prima isola nel Golfo Argosaronico ad aderire alla Rivoluzione greca e la bandiera dell'indipendenza è stata issata qui nel 1821.

I siti storici includono la Piazza Poseidone vicino al porto, con la sua statua dell'eroe dell'Indipendenza, Laskarina Bouboulina. La sua ex casa, situata nelle vicinanze, ora funge da museo. Altre attrazioni storiche includono il Monumento ai Caduti della Marina di Spetses, i tradizionali cantieri navali nel vecchio porto e il Navy Park.

Da non perdere l'Armata, un festival che si tiene a settembre di ogni anno che celebra la vittoria della Guerra d'indipendenza greca. Quando hai fatto il pieno della storia di Spetses, prova alcune delle prelibatezze locali dell'isola, conosciute come Amigdalota - dolci di mandorle che si trovano nei negozi di dolci all'interno del nuovo porto di Dapia.

39. Calimno

https://maps.google.com/?ll=36.983299,26.983299&z=13

(VEDI MAPPA)

Kalymnos fa parte delle isole del Dodecaneso, situata appena al largo della costa della Turchia. L'isola ha molto da offrire, da paesaggi superbi, castelli medievali e spiagge panoramiche ad antichi siti archeologici e una cucina straordinaria. Ma soprattutto, Kalymnos è un luogo per viaggiatori avventurosi: l'arrampicata su roccia e le immersioni subacquee sono i punti salienti qui.

Grazie alla sua posizione, il modo migliore per raggiungere Kalymnos è con un volo da Atene. Con un paesaggio roccioso punteggiato di uliveti, Kalymnos ospita alcune delle pareti rocciose più fotogeniche d'Europa. Sono oltre 60 le vie di arrampicata su roccia che hanno reso quest'isola una destinazione popolare per l'avventura.

Le immersioni sono un altro passatempo preferito a Kalymnos. Ospita infatti ogni anno l'International Diving Festival. Soprannominata "l'isola dei tuffatori di spugne", Kalymnos è famosa per le sue tradizioni di produzione di spugne che risalgono a centinaia di anni. Prenditi il tuo tempo per esplorare il bellissimo mondo sottomarino di Kalymnos in siti di immersione come Nera, Platy, Telendos, la vicina isola di Pserimos e il canale marino Myrties-Telendos.

Da non perdere una visita a Pothia, il porto principale dell'isola, che ospita lo storico museo delle spugne e il castello bizantino di Chora del XIV secolo che vanta rovine archeologiche del IV secolo a.C.

38. Lemno

https://maps.google.com/?ll=39.916668,25.250000&z=13

(VEDI MAPPA)

Lemnos, o Limnos, è una delle isole più grandi dell'Egeo settentrionale. L'isola, con il suo scenario spettacolare, è uno dei segreti meglio custoditi della Grecia: ospita incantevoli cascate, magiche grotte marine, spiagge sabbiose e persino un deserto interno vicino a Katalakkos!

Myrina, la capitale dell'isola, è composta da due baie separate da un castello medievale: il castello bizantino di Myrina. Altri siti storici includono l'antico sito di Ifestia (o Hephaistia), che presenta un cimitero, antiche terme, un teatro ellenistico e ciò che rimane di un'antica fortezza.

Non è solo la storia che porta i turisti a Lemno, ma anche le sue attrazioni naturali. L'isola è perfetta per i viaggiatori che amano essere attivi. Fai un salto sulla spiaggia attraverso la sua serie di spiagge sabbiose - alcune anche con lo status di Bandiera Blu - e goditi l'arrampicata su roccia, le immersioni, il kitesurf, il windsurf e le escursioni, in particolare attraverso la Foresta Pietrificata vicino alla città di Moudros e le cascate vicino al villaggio di Kaspakas.

37. Samotracia

https://maps.google.com/?ll=40.483334,25.516666&z=13

(VEDI MAPPA)

Samotracia - nota anche come Samotracia - è un'isola dell'Egeo settentrionale, non lontano dalla costa turca. C'è una piacevole atmosfera rilassata in quest'isola, con le sue cascate, spiagge, basiliche, castelli medievali, sorgenti minerali e spiagge di ciottoli.

A parte la sua impressionante popolazione di capre e le spettacolari falesie granitiche del Monte Fengari, l'isola è famosa per la Nike di Samotracia che ora risiede al Louvre di Parigi. Questa enorme rappresentazione della dea greca della vittoria è stata amorevolmente soprannominata "la vittoria alata" e molte repliche possono essere trovate in tutto il mondo.

Samotracia è sinonimo di avventura: trekking, mountain bike, parapendio, rafting e kayak sono solo alcune delle numerose attività dell'isola. Fai un'escursione sul Monte Fengani o Saos, una delle montagne più alte dell'Egeo, esplora il pittoresco villaggio di pescatori di Kamariotissa, scopri Hora (la capitale dell'isola) con il suo museo del folklore e le rovine del forte e visita Therma per le sue magiche sorgenti termali.

Altre attrazioni dell'isola includono il Museo Archeologico e il Santuario dei Grandi Dei, uno dei siti archeologici più incantevoli della Grecia.

36. Kea

https://maps.google.com/?ll=37.616669,24.333332&z=13

(VEDI MAPPA)

Kea - conosciuta anche come Tzia - fa parte dell'arcipelago delle Cicladi nel Mar Egeo. Nonostante sia l'isola del gruppo più vicina ad Atene, la maggior parte dei turisti stranieri tende a perderla, il che la rende un'alternativa di vacanza incantevole e autentica. Invece, è una destinazione molto popolare per i fine settimana per i ricchi locali greci che hanno qui le loro case per le vacanze.

Sebbene sia tipica di un'isola delle Cicladi, Kea differisce in termini di paesaggio ed edifici: mancano le case bianche e le chiese con la cupola blu che troverai altrove in Grecia. Vanta invece uliveti, boschi di querce, mandorleti e un'elegante architettura in pietra color pesca.

Kea ospita anche la più grande foresta di querce delle Cicladi. Un impressionante 60% delle foreste dell'isola è protetto dalla rete Natura, che la rende una popolare destinazione per il birdwatching. È anche un paradiso per gli escursionisti: prenditi il tuo tempo per esplorare i numerosi sentieri ben segnalati, tra cui l'Old Lion Trail.

Ioulis, la capitale, si trova nel cuore dell'isola dove un tempo sorgeva l'antica città-stato con lo stesso nome. Oggi, questa graziosa cittadina con i suoi tetti di tegole, le strade acciottolate e le piazze panoramiche merita una visita.

35. Evia

https://maps.google.com/?ll=38.500000,24.000000&z=13

(VEDI MAPPA)

Evia, conosciuta anche come Euboia, è la seconda isola più grande della Grecia, accessibile tramite due ponti (tra cui l'imponente Ponte Calcide) attraverso uno stretto canale. Nonostante la sua vicinanza alla terraferma - è una delle isole più vicine ad Atene - Evia rimane una delle isole meno visitate dai turisti, ricercata dalla gente del posto e dagli esperti per le sue degustazioni di vini, i siti archeologici e l'artigianato locale.

Il paesaggio qui è bellissimo e abbastanza diverso dalle isole greche più sviluppate nelle vicinanze. La costa orientale vanta spiagge e calette meravigliose e poco affollate, e la costa occidentale ha un misto di spiagge selvagge, città, fattorie e zone umide, mentre l'interno presenta una combinazione di fiumi, foreste e ruscelli.

C'è così tanto da vedere a Evia, dalle cascate ai monumenti e ai monasteri. Visita le sorgenti termali di Edipsos, la capitale dell'isola di Calcide con le sue graziose passeggiate sul lungomare, e l'antica Eretria nel centro di Evia con il suo Museo Archeologico.

34. Alonissos

https://maps.google.com/?ll=39.150002,23.833300&z=13

(VEDI MAPPA)

Alonissos è l'isola più grande e l'unica abitata in modo permanente delle Sporadi orientali. A causa della sua posizione relativamente remota e delle traversate in traghetto limitate, l'isola non è così affollata come i suoi vicini. È principalmente visitato da italiani, turisti britannici e ateniesi locali.

Alonissos è una delle isole meno sviluppate della zona. Parte del Parco Nazionale Marino di Alonissos Sporadi settentrionali, che comprende l'isola e diverse isole al largo, è invece nota per la sua immensa bellezza naturale costellata di passiflora, pinete, caprifoglio, uliveti e frutteti di albicocche.

A causa del suo status di parco marino, Alonissos vanta alcune delle spiagge di ciottoli bianchi più pulite con acqua cristallina. Il tratto di costa è spesso frequentato da delfini, rari uccelli marini e dalla foca monaca mediterranea. Escursioni, gite in barca e immersioni sono attività popolari qui.

Situata su una collina che domina l'oceano, la città di Alonissos, la capitale dell'isola, e Patitiri, il porto di Alonissos, meritano una visita. I punti salienti includono l'Associazione delle donne di Alonissos, dove puoi acquistare prelibatezze fatte in casa preparate con antiche ricette tradizionali, e il Museo di Alonissos, il più grande museo di proprietà privata dell'Egeo.

33. Tinos

https://maps.google.com/?ll=37.533333,25.166668&z=13

(VEDI MAPPA)

Tinos è una graziosa isola greca che fa parte dell'arcipelago delle Cicladi. Un tempo conosciuta come Ofiussa o Hydroessa, funge da punto di sosta per il traghetto tra Atene e Mykonos. Ma Tinos è popolare di per sé, per attività come trekking, surf, immersioni subacquee e alpinismo.

Sebbene sia molto più tranquilla di Mykonos, Tinos è un'isola popolare per assorbire la cultura greca locale. Vanta una miriade di villaggi tiniani da esplorare, con strade di ciottoli, architettura cicladica, graziose piazze e chiese storiche. Esplora le chiese greco-ortodosse e cattoliche, visita i monasteri dei Gesuiti e delle Orsoline a Loutra e scopri la Monastiria abbandonata a Dyo Horia.

Visita la città di Tinos, il centro principale dell'isola, nota per le sue piccionaie, i festival e la chiesa Evangelistria, che ospita una statua della Vergine Maria. La chiesa di Panagia Megalochari è un altro punto culminante e un popolare luogo di pellegrinaggio.

32. Astipalea

https://maps.google.com/?ll=36.549999,26.350000&z=13

(VEDI MAPPA)

Astipalea, soprannominata la Farfalla dell'Egeo per via della sua forma, è l'isola più occidentale dell'arcipelago del Dodecaneso. Eppure, se consideri la sua storia, geografia e architettura, è forse più simile alle Cicladi.

Sede di poco più di mille abitanti, Astipalea vanta un'affascinante storia secolare e, grazie ai suoi visitatori principalmente greci, offre una fuga sull'isola più autentica. Non troverai pacchetti turistici qui!

Astipalea è divisa in due per natura: la Mesa Nisi a ovest e l'Exo Nisi a est. La città principale, o Chora, merita una visita. Costruito come un anfiteatro, vanta uno scenario spettacolare con edifici cicladici imbiancati, mulini a vento e una cittadella con splendide viste sull'Egeo. I punti salienti qui includono il municipio, la biblioteca municipale e un famoso caffè tradizionale noto come "Mouggos".
Se sei un buongustaio, adorerai Astypalea. È famoso per i suoi formaggi, miele e frutti di mare, in particolare l'aragosta!

31. Ios

https://maps.google.com/?ll=36.716667,25.333332&z=13

(VEDI MAPPA)

Ios è una famosa isola dell'arcipelago delle Cicladi. Certo, potrebbe avere la reputazione di isola delle feste, ma Ios è molto di più, specialmente se eviti i mesi estivi di festa tra luglio e agosto.

Ios vanta edifici imbiancati, strade di ciottoli, spiagge incantevoli e villaggi in cima a una scogliera. Ci sono centinaia di chiese da esplorare, molte delle quali sono monumenti storici, e non tutte le spiagge sono esaltate per chiassose feste in spiaggia. Qui troverai anche opportunità per immersioni subacquee, windsurf, jet-ski e banana boat.

La Chora nella città di Ios è dove troverai la Chiesa di Panagia Gremiotissa. L'attrazione principale è il Palaiokastro (il vecchio castello), che presenta i resti di una fortezza bizantina sul lato orientale dell'isola.

30. Lero

https://maps.google.com/?ll=37.150002,26.850000&z=13

(VEDI MAPPA)

Leros è un'isola dell'arcipelago del Dodecaneso nell'Egeo meridionale. Ha un'atmosfera affascinante ma desolata, con una miriade di castelli medievali, musei storici, chiese ortodosse e insenature panoramiche. Inoltre, poiché mancano le eccellenti spiagge sabbiose che hanno molti dei suoi vicini, non è neanche lontanamente affollato.

Invece, Leros si occupa più di godersi la vita lenta. Trascorri le tue giornate rilassandoti sulle spiagge di ciottoli e gustando la cucina greca nelle taverne tradizionali. Esplora la capitale dell'isola di Platanos, sede del municipio e gruppi fotogenici di mulini a vento, e passeggia nella vivace Agia Marina.
Scopri la storia dell'isola con una visita al Castello di Leros dell'XI secolo in cima alla collina Apitiki, alla Chiesa di Panagia Kavouradena e al Museo della Guerra.

29. Milo

https://maps.google.com/?ll=36.683334,24.416668&z=13

(VEDI MAPPA)

Milos, situata appena sopra il mare di Creta, ospita più spiagge di qualsiasi altra isola delle Cicladi, uno dei segreti meglio custoditi della Grecia. A causa della sua discreta distanza da Atene, è più facile raggiungere Milos con un volo, a meno che tu non sia felice di sacrificare le sette e più ore necessarie per arrivarci in traghetto.

Con un'antica storia mineraria che risale all'era neolitica, l'isola vulcanica di Milos è famosa per il suo impressionante scenario naturale, da spettacolari formazioni rocciose e sorgenti termali a bocche di vapore e cave di minerali.

Inoltre, il lato occidentale dell'isola è una riserva naturale, che ospita alcuni animali selvatici interessanti, come la foca mediterranea, la vipera di Milos e l'insolita lucertola muraiola di Mílos a forma di coccodrillo. Trascorri le tue giornate oziando sulle spiagge e godendo di una serie di attività basate sulla natura, come il windsurf, il canottaggio, la vela e l'equitazione.

Altre attrazioni per cui Milos è nota includono la statua di Afrodite che ora si trova al Louvre di Parigi, il Museo Minerario di Milos e la Grotta di Sikia, accessibile solo in barca.

28. Siro

https://maps.google.com/?ll=37.450001,24.900000&z=13

(VEDI MAPPA)

Nonostante sia una delle isole più piccole delle Cicladi, Syros è la capitale amministrativa dell'arcipelago. Un piacevole mix di moderno e tradizionale, vanta il contrasto di Ano Syro, l'insediamento originale di Syros, e l'odierna Ermoupolis con i suoi musei ed edifici storici.

L'isola di Syros rappresenta un piacevole weekend di fuga da Atene, facilmente raggiungibile con un traghetto di tre ore. Un'alternativa più tranquilla alle sempre popolari e ultra turistiche Santorini e Mykonos, molti cercano Syros per le sue spiagge poco affollate e l'architettura medievale.

Vale la pena esplorare la capitale, con le sue strade tortuose e le case colorate che scendono a cascata nel Mar Egeo. Scopri una serie di edifici notevoli, tra cui il municipio, il Teatro Apollo e la chiesa di Agios Nikolaos dalla cima blu.

27. Amorgo

https://maps.google.com/?ll=36.833332,25.900000&z=13

(VEDI MAPPA)

A forma di cavalluccio marino, Amorgos è l'isola più orientale delle Cicladi e la più vicina all'arcipelago del Dodecaneso. È decisamente fuori dai percorsi turistici, con due incantevoli porti situati a una certa distanza da Atene: anche il traghetto più veloce ti impiegherà sette ore per arrivarci.

Questo isolamento rende Amorgos una scelta perfetta per pigre giornate in spiaggia, immersioni subacquee ed escursioni. Ci sono molti sentieri decenti che si snodano attraverso l'isola, e il sentiero sul mare tra Chora e Katapoula è particolarmente buono.

Trascorri un po' di tempo a Chora esplorando le sue chiese e le strade intricate di buganvillee. Da non perdere una visita al monastero di Hozoviotissa, alla collezione archeologica di Amorgos e alla torre veneziana di Gavras del XVI secolo.

26. Patmos

https://maps.google.com/?ll=37.316666,26.500000&z=13

(VEDI MAPPA)

La più famosa delle isole minori del Dodecaneso, Patmos, a forma di clessidra, è una destinazione di vacanza rilassata caratterizzata da colline ricoperte di pini e dalla collina di Chora con il suo labirinto di edifici imbiancati.

L'attenzione qui è sicuramente sulle spiagge e le baie - il fascino è che molte sono poco affollate anche durante l'alta stagione turistica. Ciò è forse spiegato dal fatto che l'isola non ha un aeroporto, fortunatamente tenendo a bada il turismo di massa.

La principale pretesa di fama di Patmos è la sua grotta spirituale conosciuta come la Grotta dell'Apocalisse, dove San Giovanni avrebbe ricevuto profezie che dettavano il capitolo delle Rivelazioni nella Bibbia. Oggi, la grotta, i monasteri e le chiese ortodosse dell'isola sono un popolare luogo di pellegrinaggio per i viaggiatori spirituali.

25. Karpathos

https://maps.google.com/?ll=35.583302,27.133301&z=13

(VEDI MAPPA)

Karpathos è la terza isola più grande del gruppo del Dodecaneso. Il suo terreno accidentato - dalle montagne rocciose alle insenature cristalline - lo rende un'ottima scelta per i barboni della spiaggia e per gli amanti dell'avventura.
L'isola è divisa in due da una montagna dalla punta di nuvole: splendide spiagge a sud e pittoreschi villaggi in cima a una scogliera a nord. Da non perdere una visita a Pigadhia, la capitale dell'isola, sede del Museo Archeologico di Karpathos, ricco di storia.

Gli amanti del brivido saranno nel loro elemento anche a Karpathos, con un'abbondanza di opportunità per gli sport acquatici, come il kite surf, il windsurf e le immersioni subacquee. I cercatori di svago possono semplicemente trovare una spiaggia e prendere il sole a loro piacimento.

24. Folegandros

https://maps.google.com/?ll=36.616669,24.900000&z=13

(VEDI MAPPA)

Folegandros è una piccola isola rocciosa all'estremità meridionale dell'arcipelago delle Cicladi. Una delle più belle isole da scoprire della Grecia, secondo Conde Nast Traveller, Folegandros offre una vera fuga da tutto. Non è affatto una destinazione per i pacchetti vacanza, ma il turismo sta aumentando, quindi dovresti andare prima che arrivi la folla.

Un tempo utilizzata come prigione politica fino al XX secolo, la remota Folegandros si trova a soli 45 minuti di traghetto da Santorini. Offre un'alternativa molto più tranquilla con una splendida campagna piena di cappelle, rovine greche e spiagge come la spiaggia di Angali, una delle spiagge più panoramiche delle Cicladi.

La scogliera Chora è una delle più attraenti dell'arcipelago. Questo tradizionale villaggio medievale è in parte costruito in una fortezza del XIII secolo conosciuta come Kastro. Mentre sei qui, non perdere una visita al pittoresco villaggio di pescatori di Karavostasi, dove puoi esplorare i suoi edifici delle Cicladi avvolti in luminose buganvillee.

23. Skopelos

https://maps.google.com/?ll=39.116669,23.716667&z=13

(VEDI MAPPA)

Circondata da foreste di pini, uliveti, susini, mandorleti e vigneti ondulati, Skopelos è la più grande e facilmente una delle isole più attraenti delle Sporadi settentrionali. Famosa soprattutto per essere stata la location del film Mamma Mia del 2008, l'isola vanta una serie di bellissime spiagge e splendidi sentieri escursionistici.

Con la solida reputazione di essere l'isola più verde della Grecia, Skopelos è un'isola ideale per coloro che desiderano tornare alla natura. C'è così tanto da fare, dal passeggiare tra le pinete e il kayak di mare attraverso l'Egeo al percorrere in bicicletta le strade secondarie dell'isola alla ricerca della prossima spiaggia migliore.

Visita la città di Skopelos, il porto principale sul lato sud-orientale dell'isola, che vanta ogni tipo di architettura interessante. Un altro porto si trova a Loutraki, rendendo Skopelos facilmente accessibile a yacht e navi da crociera.

Trascorri le tue giornate qui esplorando le oltre 300 chiese e cappelle di Skopelos, tra cui l'Agios Athanasios dell'XI secolo, il più antico edificio ecclesiastico esistente nell'area di Kastro.

22. Sciro

https://maps.google.com/?ll=38.883331,24.516666&z=13

(VEDI MAPPA)

Skyros è l'isola più grande dell'arcipelago delle Sporadi, ma a causa delle sue città imbiancate a cascata, ha più un'atmosfera cicladica. La splendida campagna, le baie scintillanti e le foreste di pini a nord sono contrastate dalla costa rocciosa e dalle colline deserte che si trovano a sud.

Prenditi il tuo tempo per esplorare i villaggi costieri fotogenici e le insenature panoramiche su questa idilliaca isola greca. La città di Skyros, la Chora, è l'affare principale con le sue case bianche e luminose e le rovine di una fortezza bizantina.

Decisamente sottovalutata, l'isola di Skyros è l'ideale per gli amanti della natura, gli amanti del brivido e i bambini acquatici. Trascorri le tue giornate facendo escursioni alla ricerca di cavalli Skyriani, osservando gli uccelli (per vedere il falco della regina) e godendoti tutti i tipi di sport acquatici, in particolare le immersioni subacquee.

21. Lesbo

https://maps.google.com/?ll=39.166668,26.333332&z=13

(VEDI MAPPA)

La terza isola più grande della Grecia, Lesbo (o Lesbo) vanta un paesaggio insolito e arido, con spiagge sabbiose e saline da un lato e fitte foreste e milioni di uliveti dall'altro. Ma il punto forte dell'isola sono le sorgenti termali: sono tra le più calde d'Europa!

Lesbo è nota per le sue arti e la sua cultura. È la casa di molti famosi poeti e scrittori greci. L'isola ha anche una reputazione per le eccellenti ceramiche fatte a mano che puoi acquistare a un prezzo conveniente da villaggi come Agiasos e Mandamados. Ouzo è un altro prodotto famoso a Lesbo. In effetti, si crede che l'isola sia il luogo di nascita di questo famoso spirito greco.

Non lasciare Lesbo senza una visita alla città di Mytilini, il porto e la capitale dell'isola che è sempre piena di personalità. Altri punti salienti includono la foresta pietrificata a ovest e il Museo Ouzo a Plomari.

20. Sifnos

https://maps.google.com/?ll=36.983334,24.666668&z=13

(VEDI MAPPA)

Benvenuti a Sifnos, un paradiso nell'arcipelago delle Cicladi a sole tre ore di traghetto da Atene. Caratterizzato da uliveti, spiagge sabbiose, mandorleti e baie idilliache, è davvero un gioco da ragazzi per un rifugio rilassato sull'isola.

Conosciuta come "l'isola greca più deliziosa", secondo Conde Nast Traveller, Sifnos è un'isola per buongustai e creativi. Con una reputazione per le arti e i mestieri tradizionali, puoi esplorare l'autentica ceramica, la tessitura di cesti e i laboratori di cucina per i quali l'isola è famosa nei villaggi di Vathi e Kamares. Non andartene senza aver provato i deliziosi prodotti locali come l'amigdala, le insalate greche con un tocco in più e i divini piatti di mezze.

Visita la capitale medievale di Kastro e la moderna capitale di Apollonia e scopri le numerose chiese e monasteri dell'isola. Il clou è il Monastero di Khryssopiyí.

19. Egina

https://maps.google.com/?ll=37.750000,23.433332&z=13

(VEDI MAPPA)

Egina, conosciuta anche come Egina, è una delle isole più vicine ad Atene, facente parte delle Isole Saroniche della Grecia. Grazie alla sua posizione vicina alla terraferma, a soli 40 minuti dal Pireo, è spesso brulicante di gente del posto, ma questo non fa che aumentare il suo fascino.

Nonostante la sua evidente vicinanza alla terraferma, Egina è ancora sorprendentemente poco turistica, ma se dovessi cercarli troverai comunque bar sulla spiaggia sviluppati. Invece, il fascino di Egina è nelle sue antiche rovine greche, nei caffè sul lungomare e nei frutteti di pistacchi.

L'attrazione principale dell'isola è senza dubbio il Tempio di Aphaia. Visita le rovine bizantine di Paleohora e il sito archeologico di Kolona. Altre attività includono rilassarsi su una delle tante spiagge, passeggiare nel Museo del Folklore ed esplorare la città di Egina, la capitale dell'isola, con i suoi edifici neoclassici e il famoso porto.

18. Andros

https://maps.google.com/?ll=37.833332,24.933332&z=13

(VEDI MAPPA)

Andros è la seconda isola più grande e più settentrionale delle Cicladi. Punteggiata da agrumeti, ulivi e cascate, l'isola è il paradiso degli escursionisti. In effetti, è una delle isole più verdi delle Cicladi!

Gli amanti della natura saranno sicuramente nel loro elemento ad Andros, esplorando l'infinita rete di sentieri che conducono alle cascate, lungo ruscelli gorgoglianti o attraverso valli selvagge a piedi oa cavallo.
Anche i pittoreschi villaggi dell'isola meritano una passeggiata, con le loro strade acciottolate e i sentieri. Scopri gli edifici neoclassici, i musei e i monasteri storici, le chiese bizantine e gli affascinanti siti archeologici.

Una serie di spiagge incontaminate è un altro motivo per andare ad Andros. Trascorri le tue giornate nuotando, facendo immersioni, pescando, facendo windsurf, sci nautico e giocando a beach volley a tuo piacimento.

17. Chio

https://maps.google.com/?ll=38.400002,26.016666&z=13

(VEDI MAPPA)

Chios è la quinta isola più grande della Grecia, situata nel Mar Egeo nord-orientale. Oltre a un fenomenale monastero bizantino e a diversi pittoreschi villaggi di pescatori, è davvero l'insolita architettura sontuosa dell'isola che la distingue dai suoi vicini.

Questi edifici storici risalgono a quando l'isola era la dimora di ricchi magnati della navigazione. Era anche l'unico produttore commerciale di resina di mastice, qualcosa che ha fatto guadagnare all'isola il soprannome di "l'isola del mastice".

Oggi la campagna ondulata è punteggiata da uliveti, agrumeti e lentischi. Troverai ogni sorta di cose fatte da questa esportazione locale, come marmellate, dolci, profumi e liquori locali come il brandy ouzo.

Visita Pyrgi, il più grande villaggio di mastice, dove troverai edifici ricoperti da interessanti motivi geometrici noti come "graffiti" e la capitale portuale della città di Chios, nota per le sue industrie di olive, fichi e vino. Non perdere l'occasione di esplorare il Museo del mastice di Chios, che racconta la storia del commercio più famoso dell'isola, dalla coltivazione alla lavorazione.

16. Taso

https://maps.google.com/?ll=40.683334,24.650000&z=13

(VEDI MAPPA)

Thasos, noto anche come Thassos, si trova nell'arcipelago delle Isole del Nord Egeo. Con il suo spettacolare scenario naturale - da uliveti e montagne densamente boscose a splendide baie e spiagge sabbiose - è il luogo perfetto per i viaggiatori all'aria aperta. Pensa all'escursionismo, al prendere il sole, alle immersioni e al birdwatching come all'ordine del giorno.

Il paesaggio di Thasos è il terreno perfetto per coltivare una varietà di prodotti locali, come olive, miele, frutta e noci, rendendo l'isola una delle preferite dai buongustai. Tsipouro, uno spirito locale, è più popolare qui del vino.

Natura a parte, ci sono altre attrattive per visitare Thasos. Ha anche diverse rovine antiche, autentici villaggi di montagna e vari bouzoukia (taverne musicali) da scoprire. Da non perdere una visita alla città di Taso, la capitale, con il suo museo archeologico e bizantino Moni Arhangelou, o Alyki con il suo antico tempio greco e due basiliche paleocristiane.

15. Cefalonia

https://maps.google.com/?ll=38.250000,20.500000&z=13

(VEDI MAPPA)

Cefalonia è la più grande dell'affascinante collezione di isole ioniche e ha assolutamente tutto ciò di cui potresti aver bisogno per una fuga spensierata nel Mediterraneo. Non solo vanta una miriade di villaggi turistici costruiti e quattro gloriose penisole, ma anche vere e proprie città turistiche.

Molti sono attratti dall'isola di Cefalonia dalle sue affascinanti insenature calcaree, dall'architettura veneziana, dai rigogliosi vigneti e dagli splendidi villaggi di pescatori come Fiskardo e Assos, perfetti per i diportisti.
Non è tutto sviluppato però. Cefalonia vanta anche foreste di querce mediterranee, prati ondulati e incantevoli baie brulicanti di vita marina come le tartarughe marine Caretta-Caretta. In effetti, le spiagge di Cefalonia sono tra le più pittoresche della Grecia (anche d'Europa), in particolare la striscia bianchissima di Myrtos Beach.

Visita la città portuale di Sami, un tempo capitale dell'isola, e il sito dell'insediamento originario di Sami. In questi giorni, la collina di Argostoli costituisce il fulcro centrale dell'isola e i suoi mercati e monumenti meritano una visita. Altre attività a Cefalonia includono la vela, l'equitazione, le immersioni subacquee, l'osservazione della fauna selvatica e l'esplorazione dell'antico castello veneziano in cima a una scogliera.

14. Simi

https://maps.google.com/?ll=36.583000,27.833300&z=13

(VEDI MAPPA)

Symi è un'affascinante isola greca nell'arcipelago del Dodecaneso che è molto affollata durante i mesi estivi. Con una forte storia di cantieristica navale e spugne, un tempo era un'isola molto prospera, suggerita dai suoi imponenti ma ora fatiscenti edifici neoclassici. Oggi Symi è celebrata per la sua atmosfera rilassata da villaggio di pescatori.

La prima cosa che noterai quando attraccherai a Symi è il suo glorioso porto di Gialos nella città di Symi, la capitale dell'isola, circondato da file e file di palazzi di epoca italiana color pastello. Il resto di Symi è piuttosto desolato, con pochi insediamenti nell'antico villaggio di Horio e Pedi nella valle retrostante.

Symi è anche un popolare luogo di pellegrinaggio per i devoti greco-ortodossi, in particolare il monastero dell'Arcangelo Michele Panormitis del XVIII secolo. Ma sono le insenature blu cobalto, le foreste di ginepri, querce e pini (perfette per passeggiare) e le pittoresche spiagge di ciottoli che attirano molti a Symi nei mesi estivi. Se preferisci sfuggire alla folla, visita Symi nelle stagioni intermedie della primavera e dell'autunno.

13. Idra

https://maps.google.com/?ll=37.349998,23.466667&z=13

(VEDI MAPPA)

Hydra, conosciuta anche come Ydhra, fa parte dell'arcipelago delle Isole Saroniche. Beatamente senza traffico - non ci sono veicoli o strade sull'isola - Hydra ha una sorta di fascino non sviluppato. L'isola è meritatamente una delle destinazioni più popolari per gite di un giorno da Atene.

Il centro dell'isola di Ydhra Town, con le sue file e file di palazzi in pietra grigia e case con piastrelle bianche e rosse sopra un grazioso porto, è innegabilmente fotogenico. Esplora le sue stradine tortuose che ospitano gatti selvatici, asini e ville sul lungomare del XVIII secolo, una delle quali è stata la dimora del famoso cantante Leonard Cohen.

Idra è meno sulle città edificate e più su foreste di pini, musei storici e monasteri in cima alle colline. Ci sono solo una manciata di spiagge di ciottoli, ma molti sentieri che conducono lungo la costa e oltre vecchie cappelle, come il sentiero per Capo Zourva.

Importanti punti di riferimento includono il Museo Lázaros Koundouriótis, il Museo dell'Archivio Storico, il monastero di Áyios Nikólaos e la chiesa Kímisis tís Theotókou.

12. Leucade

https://maps.google.com/?ll=38.716667,20.650000&z=13

(VEDI MAPPA)

Leucade fa parte delle Isole Ionie. Una volta una penisola, piuttosto che un'isola vera e propria, è collegata alla terraferma da una stretta striscia, rendendola una delle uniche isole greche a cui puoi guidare. Sebbene sia uno dei più facilmente accessibili per questo motivo, Lefkada rimane ancora in gran parte poco turistica.

L'isola ha un fascino aspro, con montagne selvagge, cascate, uliveti, lagune, vigneti e alcune delle migliori spiagge del Mediterraneo, alcune delle quali hanno la Bandiera Blu. Le attività abbondano sull'isola. Trascorri le tue giornate facendo kitesurf, windsurf, immersioni subacquee, mountain bike ed equitazione.

La città di Lefkada con il suo superbo porto turistico è una destinazione popolare per i diportisti, Vassiliki è la migliore per i bambini d'acqua - presumibilmente è il più grande centro di windsurf in Europa, mentre Nydhri ha un'atmosfera rilassata e una splendida vista sull'isola satellite di Meganissi.

Il punto di riferimento più notevole di Lefkada deve essere il castello di Santa Maura del XIV secolo, il nome veneziano dell'isola.

11. Samo

https://maps.google.com/?ll=37.750000,26.833332&z=13

(VEDI MAPPA)

Samos è un'isola di notevoli dimensioni situata nell'Egeo orientale, non lontano dalla costa della Turchia. Con le sue colline e montagne ondulate e ricoperte di vigneti, Samos è una delle isole più verdi dell'Egeo, famosa soprattutto per il suo vino dolce moscato locale.

La capitale è Vathy (o Samos Town). Vanta un museo e alcuni palazzi neoclassici color pastello, ma sono davvero gli altri villaggi che detengono il fascino di Samos. Visita Kokkari e Karlovassi con i loro graziosi caffè lungo la strada e l'autentica atmosfera da villaggio, Pitagorico per il suo acquedotto romano del VI secolo e Heraion per il suo iconico tempio in onore della dea Hera (presumibilmente il più grande tempio della Grecia).

Samos è una delle mete preferite per gli amanti della natura, sede di una serie di spiagge segrete, sentieri forestali e l'imponente monte Kérkis (Kerketévs), la seconda vetta più alta dell'Egeo. Trascorri le tue giornate a Samo prendendo il sole, nuotando, facendo immersioni, facendo windsurf e facendo escursioni. Una varietà di sentieri si snodano tra cascate, grotte nascoste e villaggi in cima a una scogliera sormontati da antichi monasteri.

10. Nasso

https://maps.google.com/?ll=37.083332,25.466667&z=13

(VEDI MAPPA)

Naxos è l'isola più grande delle Cicladi.Con alte montagne, piante di fichi, vigneti e uliveti, è una delle isole più verdi e fertili dell'arcipelago.

Naxos ha un'industria stabile di patate, olive, limoni e uva, ma negli ultimi anni ha anche accolto il turismo di massa. Con un porto per navi da crociera, Naxos è spesso una delle isole più trafficate durante la stagione estiva. Non fa male che l'isola abbia anche alcune incredibili spiagge sabbiose e antiche rovine greche da esplorare!

Il centro dell'isola, con le sue valli lussureggianti, i villaggi autentici e le chiese importanti, merita una visita e può essere esplorato in un giorno. Gli escursionisti saranno nel loro elemento a Naxos, poiché ospita il Monte Zeus, la vetta più alta delle Cicladi. Da non perdere una visita alla città di Naxos, la Chora, con il suo caratteristico lungomare, i palazzi veneziani e i vicoli acciottolati sotto una fortezza in cima a una collina.

Struttura ricettiva: Dove dormire a Naxos

9. Kos

https://maps.google.com/?ll=36.849998,27.233334&z=13

(VEDI MAPPA)

Kos è un'isola del gruppo di isole del Dodecaneso, famosa per la sua serie di spiagge sabbiose, villaggi di montagna e rovine medievali. Sfortunatamente per i viaggiatori indipendenti, il fascino di Kos non è passato inosservato, ed è spesso pieno di turisti durante l'alta stagione.

Oltre al turismo di massa, l'industria principale dell'isola comprende la coltivazione del melone, l'imballaggio di fieno e il pascolo del bestiame. Situata vicino alla Turchia, la capitale e il porto principale dell'isola è la città di Kos. Qui troverai il Castello di Neratzia del XV secolo costruito dai Cavalieri dell'Ordine di San Giovanni e le rovine dell'Antica Agorà.

Asklepion è un altro sito storico che merita una visita. Un tempo scuola di medicina gestita dall'antico medico greco Ippocrate, è qui che praticavano il giuramento di Ippocrate. Altre attività a Kos includono esplorare l'isola in bicicletta e nuotare nelle terme di Ebros, le sorgenti termali naturali dell'isola.

8. Zante

https://maps.google.com/?ll=37.799999,20.750000&z=13

(VEDI MAPPA)

Zante, conosciuta anche come Zante, è una delle più belle Isole Ionie. Sede di spiagge straordinarie come la famosa spiaggia del naufragio e alcuni spettacolari tramonti greci, Zante è un paradiso puro tutto l'anno.

Il fascino di Zante sta nel fatto che ha qualcosa per tutti gli interessi. E mentre ha così tanto da offrire, non è ancora invaso dai turisti. I mesi estivi sono però affollati in alcuni luoghi.
Trascorri le tue giornate esplorando una delle attrazioni più importanti di Zante: Navagio Beach, meglio conosciuta come Shipwreck Beach. La maggior parte dei turisti prende la barca per la spiaggia durante il giorno, ma al tramonto si può godere di uno scorcio più tranquillo da un punto panoramico sulla scogliera.

Altri punti salienti includono nuotare nella spiaggia sulfurea di Xigia, guardare il tramonto dalla Sunset Taverna a Keri e prendere una barca per l'isola delle tartarughe di Marathonisi e le grotte blu.

7. Paro

https://maps.google.com/?ll=37.083332,25.150000&z=13

(VEDI MAPPA)

Paros è una tipica isola delle Cicladi e i suoi villaggi di pescatori offrono un tipico rifugio greco a meno di tre ore da Atene. A parte la sua tipica architettura greca intrecciata con buganvillee viola e rosse, Paros ha la reputazione di isola delle feste, con una vasta gamma di cocktail bar e ristoranti - non farai fatica a trovare un happy hour qui.

Ma mentre la vita notturna di Paros sicuramente la precede, non è tutto quello che c'è da fare qui. L'isola è anche un luogo popolare per le attività all'aperto, come l'escursionismo, il windsurf, il kitesurf, l'equitazione, lo yoga e le immersioni subacquee.

Visita Parikia, la capitale dell'isola, con i suoi vicoli porticati pieni di edifici imbiancati, ville in stile veneziano, antichi monasteri e cupole blu delle chiese. Meritano una visita anche il porto di Náoussa, l'antica capitale di Lefkes, e l'isola satellite di Antíparos con le sue grotte piene di stalagmiti.
I punti salienti includono la chiesa Ekatondapylianí (ex Katopoliani) - una delle più suggestive dell'Egeo - così come il monastero di Áyii Anárgyiri e il museo archeologico.

6. Skiathos

https://maps.google.com/?ll=39.166668,23.483334&z=13

(VEDI MAPPA)

Con le sue ville per le vacanze, i ristoranti e i locali notturni all'aperto, Skiathos è l'isola più sviluppata delle Sporadi. Decorato con pinete, uliveti e un numero impressionante di spiagge sabbiose, non sorprende che attiri un giusto mix di giovani festaioli e amanti della natura.

Se sei qui per la vita notturna di Skiathos, dirigiti verso la labirintica città di Skiathos, il porto principale, sulla costa sud-orientale dell'isola. Qui troverai un'abbondanza di bar e ristoranti sul marciapiede vicino al vecchio porto e lungo la via pedonale Papadiamanti. Ci sono anche molti club all'aperto sul lungomare situati tra la città e l'aeroporto.

Vita notturna a parte, Skiathos tenta anche i diportisti con il suo affascinante porto turistico. Scendi ed esplora gli affascinanti monasteri, le chiese secolari e i sentieri escursionistici dell'isola.

5. Corfù

https://maps.google.com/?ll=39.666668,19.750000&z=13

(VEDI MAPPA)

Corfù è una delle Isole Ionie più verdi e belle. È stato per secoli un popolare rifugio per il fine settimana; ancora oggi riceve un flusso costante di turismo, spesso con viaggiatori in vacanza. Ciò è dovuto, in parte, alle sue eccellenti spiagge, alla fantastica vita notturna e all'aeroporto internazionale, che rende Corfù una delle isole più facili da raggiungere in Grecia.

Il fascino di Corfù è che ha qualcosa per tutti. La città di Corfù, il centro storico dell'isola, è intrecciata con i vari stili architettonici del suo passato greco, italiano, francese e britannico.
Visita il principale centro turistico di Palaiokastritsa per la sua bellissima baia turchese e l'affascinante monastero, Sidari per il suo parco a tema per famiglie e Kassiopi per la sua vivace scena di feste.

Struttura ricettiva: Dove dormire a Corfù

Guarda anche: Le principali attrazioni di Corfù

4. Rodi

https://maps.google.com/?ll=36.166668,28.000000&z=13

(VEDI MAPPA)

Rodi - soprannominata "l'isola dei cavalieri" - è la più grande dell'arcipelago del Dodecaneso, la capitale storica e forse una delle isole più famose della Grecia. È famoso per le sue antiche rovine storiche, le vivaci località balneari e le eccellenti opportunità di windsurf.

L'isola vanta l'estate più lunga di qualsiasi isola greca, con il sole qui fino a novembre. Ma con il sole arriva la folla e la stagione turistica inizia già ad aprile. Quando vedi tutto ciò che Rodi ha da offrire, però, non è poi così sorprendente.

Esplora la città di Rodi, la capitale dell'isola, dove entrerai nel labirinto acciottolato (e spesso affollato) della Città Vecchia cinta da mura che fu costruita dai Cavalieri Ospitalieri nel XIV secolo. Qui troverai la Via dei Cavalieri e l'imponente Palazzo dei Gran Maestri che ora è un museo di storia.

Per allontanarti dalla folla che scende a Rodi nei mesi estivi, noleggia un'auto ed esplora l'interno alberato dell'isola. Ci sono molti castelli e chiese affascinanti da scoprire, come quelli vicino a Monólithos, Kritinía, Thárri, Asklipió e Áyios Yeóryios Várdhas. Altre attrazioni includono l'Acropoli di Lindos e la Valle delle Farfalle.

Guarda anche: Principali attrazioni di Rodi

3. Creta

https://maps.google.com/?ll=35.209999,24.910000&z=13

(VEDI MAPPA)

Creta, l'isola più grande della Grecia, vanta anche una delle estati più lunghe del Mediterraneo. Qui puoi goderti una vacanza piena di sole fino a metà ottobre. Abitata per la prima volta dai minoici nel 2000 aC, la prima civiltà europea, Creta ha una storia e una cultura affascinanti.

Oggi Creta è facilmente raggiungibile con un volo in uno dei suoi tre aeroporti. Offre qualcosa per tutti i tipi di viaggiatori: resort per feste per i giovani, cucina deliziosa per i buongustai, avventura per i drogati di adrenalina e campagna rurale per coloro che cercano una fuga.

L'isola vanta alcuni paesaggi diversi: valli aspre, tranquilli villaggi cretesi, cime innevate, antiche grotte e bellissime spiagge. Esplora l'interessante mix di palazzi rinascimentali, moschee islamiche, bagni turchi e cappelle, chiese e monasteri bizantini. Heraklion è la capitale, sede del Museo Archeologico di Heraklion, non lontano dagli antichi siti minoici di Cnosso, Festo e Ayía Triádha.

I buongustai saranno nel loro elemento a Creta poiché molte taverne producono i propri prodotti, dal formaggio e la carne all'olio d'oliva, al raki e al vino. Sede della gola più lunga d'Europa, nonché del secondo bungee jumping più alto, Creta è un parco giochi d'avventura con opportunità per l'arrampicata su roccia, l'alpinismo e la discesa in corda doppia. Altri punti salienti a Creta includono la spiaggia di Elafonisi e la grotta dell'Ideon nelle White Mountains (che si dice sia il luogo di nascita di Zeus).

Struttura ricettiva: Dove dormire a Creta

Guarda anche: Le principali attrazioni di Creta

2. Mykonos

https://maps.google.com/?ll=37.450001,25.333332&z=13

(VEDI MAPPA)

Mykonos è famosa come destinazione cosmopolita tra le isole greche. E, con una reputazione da Ibiza che lo precede, è anche uno dei più costosi. C'è qualcosa per tutti a Mykonos, però: barboni da spiaggia, appassionati di storia, amanti della vita notturna e cacciatori di tramonti.

La città di Mykonos, drappeggiata da buganvillee, è una pittoresca cittadina delle Cicladi con case imbiancate a calce con porte blu, iconici mulini a vento e chiese, santuari e cappelle nascoste. Esplora le strade labirintiche costruite presumibilmente per confondere i speranzosi pirati del XVIII secolo, sede di un museo archeologico, un museo marittimo e un museo del folklore.

Sebbene le strade siano fiancheggiate da piccoli negozi, boutique, gallerie d'arte, caffè, bar e ristoranti, la città di Mykonos non ha perso completamente la sua identità. Grazie ai severi regolamenti edilizi di Mykonos, il suo tradizionale stile architettonico e il carattere delle Cicladi è rimasto saldamente intatto.
Se stai cercando una festa in spiaggia, vai a Paradise Beach o in uno dei tanti vivaci beach club. O semplicemente concediti un po' di shopping therapy dopo l'abbronzatura ed esplora i negozi della città di Mykonos.

Struttura ricettiva: Dove dormire a Mykonos

Guarda anche: Le principali attrazioni di Mykonos

1. Santorini

https://maps.google.com/?ll=36.419998,25.431667&z=13

(VEDI MAPPA)

Facilmente la prima isola che immagini quando pensi alla Grecia, Santorini è semplicemente magica. Il più grande di un mini arcipelago delle Cicladi, Santorini offre gli stereotipi greci degli edifici imbiancati, ma le sue due città principali - Oia dalla cupola blu e la capitale Fira - in bilico sulle scogliere sopra un vulcano sommerso offrono alcune delle migliori viste del Mediterraneo.

Tuttavia, non hai bisogno di molto tempo a Santorini per goderti il suo fascino, soprattutto perché l'isola vulcanica è anche una delle più costose della Grecia, un vero e proprio parco giochi per i ricchi e famosi. Ma è qualcosa che devi semplicemente spuntare dalla lista dei desideri per i suoi tramonti famosi in tutto il mondo e le ottime aziende vinicole.

Fai shopping fino allo sfinimento nelle boutique glamour di Santorini, cammina sulle scogliere della caldera e rilassati sulle spiagge di ciottoli vulcanici bianchi, neri e rossi. Se arrivi via mare puoi prendere una funivia dal porto o in alternativa fare una gita a dorso di mulo per i 588 gradini a zigzag.

Struttura ricettiva: Dove dormire a Santorini

Guarda anche: Attrazioni di Santorini

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: