Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Ora la più grande città d'Europa, la vivace Istanbul si trova a cavallo delle rive del Bosforo ed è stata a lungo considerata il luogo in cui l'Oriente incontra l'Occidente. Istanbul è una città che indossa bene le sue culture e la sua storia, fondendole in una città eccitante che ha molto da offrire ai viaggiatori di tutto il mondo. Fondata durante il Neolitico, Istanbul oggi è una città moderna che rimane fedele al suo patrimonio storico attraverso i suoi monumenti bizantini e gli antichi bazar.

Oltre alle straordinarie attrazioni turistiche di Istanbul, come il Palazzo Topkapi, la Basilica di Santa Sofia e la Moschea Blu, ci sono anche bazar affollati, vecchi quartieri suggestivi e fiorenti ristoranti e scene di vita notturna da approfondire.

17. Bazar delle spezie

https://maps.google.com/?ll=41.016388,28.970556&z=18

(VEDI MAPPA)

Una vera delizia per i sensi, il colorato e caotico Bazar delle Spezie di Istanbul è un luogo divertente e profumato da esplorare. Uno dei complessi commerciali coperti più famosi e popolari della città, le sue bancarelle e negozi carichi di spezie si trovano nel quartiere di Fatih, a pochi passi dalla Moschea Blu e dalla Basilica di Santa Sofia.

Costruito nel 1660, il bazar presenta un'architettura squisita con oltre 85 negozi che ora fiancheggiano le sue eleganti strade interne. Oltre ad acquistare tutti i tipi di spezie colorate, qui puoi anche acquistare souvenir e dolci. C'è di tutto, da frutta secca e noci a gioielli e tessuti fatti a mano in vendita.

16. Kiz Kulesi

https://maps.google.com/?ll=41.021168,29.004250&z=18

(VEDI MAPPA)

Occupando un piccolo isolotto all'ingresso meridionale dello stretto del Bosforo, l'antica torre di guardia di Kız Kulesi offre uno spettacolo suggestivo. Significa "Torre della fanciulla" in turco, ha un ponte di osservazione e un ristorante che offrono viste fantastiche su Istanbul.

Abbastanza sorprendentemente, una torre si erge sull'isola da quasi 2.500 anni con tutti, dagli ateniesi e dai romani ai bizantini e agli ottomani, che ne hanno eretta una. Nel corso dei secoli e dei millenni ha agito come torre di guardia, faro e stazione di quarantena, ed è anche apparso in numerosi film come Hitman e Il mondo non basta.

15. Parco Gulhane

https://maps.google.com/?ll=41.012699,28.980499&z=18

(VEDI MAPPA)

Uno dei parchi più grandi e belli di Istanbul, Gülhane si trova proprio accanto alla principale attrazione turistica, il Palazzo Topkapi. Un tempo accessibili solo alla corte reale, i suoi splendidi terreni e giardini sono una delizia con il parco che vanta paesaggi mozzafiato e viste divine sul Bosforo.

Popolare sia tra la gente del posto che tra i turisti, i suoi sentieri alberati ti portano davanti a graziose aiuole e fontane con lussureggianti spazi verdi e boschetti di alberi sparsi qua e là. Inoltre, contiene l'Istanbul Museum of the History of Science & Technology in Islam; e la Sublime Porta, notevole porta rococò che un tempo conduceva al cortile esterno del palazzo.

14. Ponte di Galata

https://maps.google.com/?ll=41.020000,28.973057&z=18

(VEDI MAPPA)

Attraversando l'ampiezza del Corno d'Oro, il Ponte di Galata è uno dei monumenti più amati di Istanbul, essendo apparso in innumerevoli opere teatrali e poesie, dipinti e romanzi nel corso degli anni. Il quinto ponte a sorgere nello stesso punto, collega il centro della città al sito del palazzo imperiale e ad altre importanti istituzioni, come Hagia Sophia e la Moschea Blu.

Fiancheggiato da pescatori, il ponte offre viste incantevoli sulle acque circostanti con negozi, ristoranti e caffè nargile che si trovano sotto di esso. Con i gabbiani che stridono in alto, le barche che passano sotto e le guglie delle moschee da spiare in cima alle colline circostanti, il Ponte di Galata è davvero un luogo suggestivo da visitare ed è molto vivace in quasi tutte le ore del giorno.

13. Ippodromo

https://maps.google.com/?ll=41.006390,28.975834&z=18

(VEDI MAPPA)

Ora un popolare luogo di incontro e passeggiata, l'Ippodromo ospitava invece drammatiche corse di carri, combattimenti di gladiatori e persino dibattiti politici. Anche se non ne rimane molto, la piazza è piacevole da passeggiare con alcuni incredibili monumenti antichi e statue ancora in mostra.

Per secoli, l'Ippodromo è stato al centro della vita della città ed è stato decorato in modo decadente con statue di imperatori e divinità, animali ed eroi. Tuttavia, non si è mai veramente ripreso dal saccheggio di Costantinopoli nel 1204, quando gran parte della sua pietra fu portata via. I punti salienti ora includono il suo obelisco di Teodosio di quasi 3.500 anni e la splendida fontana tedesca con la Moschea Blu che si trova al suo fianco.

12. Piazza Taksim

https://maps.google.com/?ll=41.036945,28.985832&z=18

(VEDI MAPPA)

Il cuore della moderna Istanbul, la grande e vivace Piazza Taksim si trova proprio nel centro della città, circondata da innumerevoli negozi e ristoranti, hotel e siti storici. Non solo una popolare attrazione turistica e un importante snodo dei trasporti, ospita molti eventi pubblici, dalle sfilate alle proteste.

Oltre ad essere sede di uno degli unici spazi verdi rimasti nell'area, comprende anche l'imponente Monumento della Repubblica con la massiccia, maestosa e moderna Moschea Taksim che si erge alle sue spalle. Oltre ai suoi innumerevoli stabilimenti, Taksim confina con il centro culturale polivalente Ataturk che ospita opere, spettacoli teatrali e concerti, mentre un'affascinante linea di tram storico si snoda attraverso la piazza.

11. Fener e Balat

https://maps.google.com/?ll=41.032799,28.945601&z=18

(VEDI MAPPA)

Pieno di splendidi edifici antichi, attività commerciali, magnifiche chiese e sinagoghe; le tortuose strade acciottolate di Fener & Balat sono un piacere da esplorare. Adagiati lungo il Corno d'Oro sul lato europeo di Istanbul, i due quartieri storici sono sempre più popolari tra i turisti grazie alle loro strade panoramiche e all'atmosfera incantevole.

Precedentemente sede di grandi popolazioni greche ed ebraiche, i distretti ora hanno una ricchezza di siti storici interessanti, come il suggestivo Collegio greco-ortodosso di Fanar, la sinagoga di Ahrida e la chiesa bulgara di ferro. Oltre ad ammirare tutta l'affascinante architettura, puoi anche fermarti nei suoi eccellenti ristoranti e caffè locali con innumerevoli negozi di antiquariato e bazar.

10. Torre di Galata

https://maps.google.com/?ll=41.025555,28.974167&z=18

(VEDI MAPPA)

A 67 metri (219 piedi) di altezza, la Torre di Galata domina lo skyline di Istanbul, offrendo splendide viste sulla città vecchia e sui suoi dintorni. La torre medievale in pietra, conosciuta come la Torre di Cristo, era l'edificio più alto di Istanbul quando fu costruita nel 1348. Ancora oggi si erge su Istanbul.

La torre è stata modificata nel corso dei secoli, un tempo utilizzata come torre di osservazione per individuare gli incendi. Oggi, i suoi tratti superiori includono una caffetteria, un ristorante e un night club, entrambi raggiungibili con l'ascensore nell'edificio di nove piani, dove si possono trovare panorami mozzafiato.

9. Museo Archeologico di Istanbul

https://maps.google.com/?ll=41.010872,28.981659&z=18

(VEDI MAPPA)

Uno dei musei più importanti della Turchia, il Museo Archeologico di Istanbul è in realtà tre musei: il Museo Archeologico, il Museo dell'Antico Oriente e il Museo del chiosco piastrellato.

I tre musei combinati contengono più di 1 milione di oggetti provenienti da civiltà di tutto il mondo. Fondato nel 1891, fu il primo museo turco e si trovava nel parco del Palazzo Topkapi. Il Chiosco piastrellato risale al 1472. I musei contengono migliaia di preziosi manufatti, tra cui il sarcofago di Alessandro Magno.

8. Chiesa di Chora

https://maps.google.com/?ll=41.031113,28.939167&z=18

(VEDI MAPPA)

La Chiesa di Chora potrebbe essere un po' fuori dai sentieri battuti dai turisti, ma i visitatori dicono che la bellissima arte bizantina vale lo sforzo per arrivarci. Magnifici mosaici e affreschi raffigurano la vita di Gesù e di sua madre Maria. Conosciuta come la Chiesa del Santissimo Salvatore a Chora, è stata descritta come una delle più belle opere sopravvissute dell'architettura bizantina.

Risalente ai tempi di Costantino, la Chora era un monastero nei suoi primi anni; pochi secoli dopo divenne moschea e nel 1948 fu trasformata in museo.

7. Cisterna Basilica

https://maps.google.com/?ll=41.008057,28.977777&z=18

(VEDI MAPPA)

La Cisterna Basilica fornisce acqua agli abitanti di Istanbul dal VI secolo quando fu ordinata dall'imperatore romano Giustiniano I. Una visita lascia i viaggiatori entusiasti della tecnologia utilizzata dagli antichi romani per costruire questa meraviglia architettonica che era molto avanzata per il suo tempo .

La cisterna sotterranea, a pochi passi dalla Moschea Blu, è stata costruita sul sito di una basilica costruita nel III secolo. Conosciuto come il Sunken Palace, la cisterna può contenere fino a 2,8 milioni di piedi cubi d'acqua. La cisterna è una delle location utilizzate in From Russia with Love, un thriller di James Bond girato nel 1963.

6. Palazzo Dolmabahce

https://maps.google.com/?ll=41.039444,29.001667&z=18

(VEDI MAPPA)

Lussuoso, lussuoso e bello sono solo alcuni degli aggettivi usati per descrivere il Palazzo Dolmabahce, che è stato paragonato al Palazzo di Versailles. Costruito nel XIX secolo utilizzando 14 tonnellate di foglia d'oro, il palazzo più affascinante della Turchia fonde l'architettura tradizionale ottomana con gli stili europei del neoclassico, del barocco e del rococò.

Sede di sei sultani dal 1856 al 1924, ospita anche il lampadario di cristallo di Boemia più grande del mondo, un dono della regina Vittoria. L'ambientazione del Palazzo Dolmabahce è stupefacente: è stato costruito lungo la costa del Bosforo.

5. Moschea Suleymaniye

https://maps.google.com/?ll=41.016109,28.963888&z=18

(VEDI MAPPA)

I visitatori della Moschea Suleymaniye affermano che la sua bellezza e tranquillità danno loro un senso di spiritualità stimolante. Situata sulla terza collina di Istanbul, la moschea fu costruita nel 1550 dal sultano Solimano il Magnifico. La moschea, infatti, è magnifica, fondendo il meglio dell'architettura islamica e bizantina.

La moschea è stata ampiamente danneggiata nel corso degli anni, anche durante la prima guerra mondiale quando è scoppiato un incendio mentre i giardini venivano utilizzati come deposito di armi. Fu restaurato a metà del XX secolo. La moschea è contrassegnata da quattro minareti, a indicare che è stata costruita da un sultano. Quando fu costruita, la cupola era la più alta dell'Impero Ottomano.

4. Gran Bazar

https://maps.google.com/?ll=41.010582,28.967934&z=18

(VEDI MAPPA)

I viaggiatori che amano fare acquisti non dovrebbero perdere una visita al Grand Bazaar, con 5.000 negozi che lo rendono uno dei più grandi mercati al coperto del mondo. Ricevendo più di un quarto di milione di visitatori al giorno, il bazar presenta oggetti come gioielli, tappeti che possono o meno volare, spezie, oggetti d'antiquariato e ceramiche dipinte a mano.

Il bazar risale al 1461 e oggi ospita due moschee, quattro fontane, due hammam o bagni di vapore e il Cevahir Bedesten, dove tradizionalmente sono stati trovati gli oggetti più rari e preziosi. Qui è dove gli acquirenti troveranno vecchie monete, gioielli con gemme preziose, armi intarsiate e mobili antichi.

3. Palazzo Topkapi

https://maps.google.com/?ll=41.013000,28.983999&z=18

(VEDI MAPPA)

Il Palazzo Topkapi è una delle attrazioni imperdibili di Istanbul che combina storia e paesaggi mozzafiato in un'esperienza che non deve essere affrettata.

Per quasi quattro secoli, l'opulento Palazzo Topkapi è stato la residenza ufficiale dei sultani che governavano l'Impero Ottomano. È uno dei più grandi palazzi esistenti al mondo. Il sultano Mehmed II iniziò a lavorare al palazzo poco dopo la conquista di Costantinopoli nel 1453 e visse qui fino alla sua morte nel 1481.

Nel 1924, il palazzo divenne un museo che espone una vasta collezione di arte, porcellane, gioielli, manoscritti e altri tesori dell'Impero ottomano. Manufatti importanti includono il pugnale Topkapi tempestato di gioielli e il diamante di Spoonmaker da 86 carati. Il palazzo ospita anche venerate reliquie islamiche, tra cui la spada e il mantello del profeta Maometto. La maggior parte dello splendido complesso è aperta al pubblico.

Il palazzo ottomano ha quattro cortili principali e diversi annessi. Conosciuto come la corte dei giannizzeri, il primo cortile è dove i soldati del palazzo d'élite facevano la guardia. La piazza contiene una magnifica fontana e la chiesa bizantina di Hagia Irene, costruita dall'imperatore Giustiniano nel 548. La chiesa è sopravvissuta perché era usata come magazzino e armeria imperiale dagli Ottomani.

Il secondo cortile è uno spazio verde lussureggiante circondato dall'ex harem imperiale e dalla Torre di Giustizia, nonché da un ospedale e da cucine, che preparavano migliaia di pasti ogni giorno. Solimano il Magnifico costruì il cancello d'ingresso. Il terzo cortile contiene il tesoro e la biblioteca di Ahmed III. L'ingresso al terzo cortile era rigorosamente regolamentato e vietato agli estranei.

Il quarto cortile fungeva da sancta sanctorum del sultano. Conosciuti come il Giardino dei Tulipani, gli edifici sono decorati con madreperla, intarsi in guscio di tartaruga e squisite piastrelle Iznik bianche e blu. Altri punti salienti dell'architettura includono scale in marmo e una piscina riflettente.

2. Moschea Blu

https://maps.google.com/?ll=41.005280,28.976667&z=18

(VEDI MAPPA)

La Moschea Blu, costruita all'inizio del XVII secolo, rimane oggi un attivo luogo di culto. Ciò significa che i visitatori devono programmare attentamente le loro visite, poiché la moschea è chiusa ai turisti durante i cinque orari di preghiera giornalieri per i musulmani.

Tutti i visitatori devono togliersi le scarpe e le donne devono coprirsi i capelli. Questo è un piccolo prezzo da pagare per vedere i suoi tesori inestimabili che includono 20.000 piastrelle di ceramica in vari disegni di tulipani e 200 vetrate, tutte con disegni intricati. La moschea, costruita dal sultano Ahmet, prende il nome dalle piastrelle blu della cupola e dei piani superiori dell'interno.

1. Hagia Sophia

https://maps.google.com/?ll=41.008610,28.980000&z=18

(VEDI MAPPA)

La Basilica di Santa Sofia è un capolavoro dell'ingegneria romana, con la sua massiccia cupola (102 piedi o 31 metri di diametro) che copre quello che è stato per oltre 1000 anni il più grande spazio chiuso del mondo.

Hagia Sophia è il termine greco per Santa Sapienza e si riferisce a Gesù Cristo, la seconda persona della Santissima Trinità. Costruita tra il 532 e il 537, su ordine dell'imperatore bizantino Giustiniano, la struttura fu cattedrale ortodossa orientale fino al 1453, tranne per circa 60 anni nel 1200 quando servì come cattedrale cattolica romana.

Nel 1453, i turchi ottomani catturarono Costantinopoli e convertirono l'edificio in una moschea, rimuovendo o intonacando molte reliquie cristiane e sostituendole con caratteristiche islamiche. L'edificio fu chiuso nel 1931 e la Repubblica di Turchia lo riaprì come museo nel 1935.

I visitatori possono attraversare la Porta Imperiale fino alla navata centrale e alzare lo sguardo per vedere il maestoso interno della cupola con il suo soffitto ricoperto di mosaici.

Il marmo sulle pareti della navata principale si estende fino ai tratti superiori della galleria, mentre il nartece interno e le navate laterali hanno pareti interamente ricoperte di marmo. I pregiati marmi di tanti colori diversi, selezionati esclusivamente per la Basilica di Santa Sofia, provenivano da varie zone dell'impero.

Nel cortile di Hagia Sophia c'è una Fontana della Purificazione con un'iscrizione greca in forma palindroma che si traduce: "Lava il tuo peccato non solo la tua faccia".

Costruita nel 1739, la Biblioteca di Santa Sofia contiene antiche piastrelle turche e gli scaffali in legno intagliati contengono oggetti storici e libri.

Nel corso degli anni, la chiesa ha subito danni da terremoti, incendi e sommosse, rendendo necessarie molte riparazioni e restauri, ma rimane un bellissimo edificio che alcuni chiamano l'ottava meraviglia del mondo.

Mappa di Istanbul

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: