Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

La civiltà Inca sorse dagli altopiani del Perù all'inizio del XIII secolo. A partire dal 1438, iniziarono a conquistare le terre che circondano il cuore Inca di Cuzco, creando il più grande impero dell'America precolombiana. L'arrivo dei conquistadores spagnoli nel 1532 segnò la fine dell'impero Inca di breve durata. Ciò che rimane della loro civiltà è limitato poiché i conquistadores saccheggiarono ciò che potevano. Ma i visitatori possono ancora apprezzare quanto fossero avanzati gli Inca dall'incredibile antiche rovine Inca trovato negli altopiani del Sud America.

10. Moray

https://maps.google.com/?ll=-13.329167,-72.195557&z=13

(VEDI MAPPA)

Moray è un laboratorio agricolo Inca che è stato probabilmente utilizzato per coltivare varietà di piante resistenti e abbondanti nelle alte Ande. Il sito contiene diversi terrazzamenti circolari, che potrebbero essere utilizzati per studiare gli effetti delle diverse condizioni climatiche sulle colture poiché i terrazzi inferiori hanno temperature più basse. Il cratere più profondo è profondo circa 150 metri (492 piedi) con una differenza di temperatura fino a 15° C tra il livello superiore e quello inferiore.

9. Winay Wayna

https://maps.google.com/?ll=-13.192778,-72.536392&z=13

(VEDI MAPPA)

Il sito Inca di Winay Wayna è costruito su una collina che domina il fiume Urubamba. Si trova sul Cammino Inca e, come oggi, potrebbe essere servito come sosta per i viaggiatori stanchi sulla strada per il famoso Machu Picchu. Le rovine Inca di Winay Wayna sono costituite da complessi di case superiori e inferiori collegate da una scala e da strutture di fontane. Accanto alle case si trova un'area di terrazzamenti agricoli.

8. Coricancha

https://maps.google.com/?ll=13.520131,-71.975723&z=18

(VEDI MAPPA)

Il Coricancha a Cuzco, originariamente chiamato Inti Kancha ("Tempio del Sole") era il tempio più importante dell'Impero Inca. Le pareti e i pavimenti erano un tempo ricoperti da lastre d'oro massiccio e il cortile era pieno di statue dorate. Come tanti altri monumenti Inca, fu gravemente devastato dai conquistadores, che costruirono una chiesa cristiana, Santo Domingo, sulle rovine. Forti terremoti hanno gravemente danneggiato la chiesa, ma le mura in pietra Inca, costruite con enormi blocchi di pietra strettamente incastrati, sono ancora in piedi grazie alla sofisticata muratura in pietra degli Incas.

7. Llactapata

https://maps.google.com/?ll=-13.231111,-72.425003&z=13

(VEDI MAPPA)

Situato a 2.840 metri (9.318 piedi) sul livello del mare lungo il Cammino Inca, Llactapata significa "Città Alta" in Quechua. Probabilmente era utilizzato per la produzione di colture e lo stoccaggio. Llactapata fu bruciato da Manco Inca Yupanqui, durante il suo ritiro per scoraggiare l'inseguimento spagnolo. In parte a causa di questi sforzi, gli spagnoli non hanno mai scoperto il sentiero Inca o nessuno dei suoi insediamenti Inca.

6. Isola del Sole

https://maps.google.com/?ll=-16.020555,-69.176392&z=13

(VEDI MAPPA)

Isla del Sol (Isola del Sole) è un'isola rocciosa e collinare situata nella parte meridionale del Lago Titicaca. Secondo la religione Inca, fu la prima terra che apparve dopo che le acque di un grande diluvio iniziarono a ritirarsi e il Sole emerse dall'isola per illuminare nuovamente il cielo. Come luogo di nascita del Dio Sole, gli Incas costruirono diversi siti sacri sull'isola. Tra queste rovine Inca ci sono la Roccia Sacra e un edificio simile a un labirinto chiamato Chicana.

5. Sacsayhuaman

https://maps.google.com/?ll=-13.507778,-71.982224&z=13

(VEDI MAPPA)

Sacsayhuamán è un complesso murato Inca alto sopra la città di Cusco. La città imperiale di Cusco, era strutturata sotto forma di un puma, l'animale che simboleggiava la dinastia Inca. Il ventre del puma era la piazza principale, il fiume Tullumayo formava la sua spina dorsale e la collina di Sacsayhuamán la sua testa. Ci sono tre muri paralleli costruiti a diversi livelli con pietre calcaree di enormi dimensioni. Si suggerisce che le pareti a zigzag rappresentino i denti della testa del puma. Il muro Inca è costruito in modo tale che un singolo pezzo di carta non possa stare tra molte delle pietre.

4. Inca Pisac

https://maps.google.com/?ll=-13.424167,-71.857780&z=13

(VEDI MAPPA)

Pisac, parola di origine quechua, significa “pernice”. La tradizione inca imponeva di costruire città a forma di uccelli e animali, e come tale Pisac è a forma di pernice. Le rovine Inca comprendevano una cittadella militare, templi religiosi e abitazioni individuali e si affacciano sulla Valle Sacra, tra i monti Salkantay. Si pensa che Písac difendesse l'ingresso meridionale della Valle Sacra e controllasse un percorso che collegava l'Impero Inca con il confine della foresta pluviale.

3. Choquequirao

https://maps.google.com/?ll=-13.389167,-72.882500&z=13

(VEDI MAPPA)

Seduto al confine tra Cuzco e Apurimac, Choquequirao (che significa Culla d'Oro), si trova a 3085 metri (10.120 piedi) sul livello del mare. Le rovine Inca contengono una configurazione a scalinata, composta da 180 terrazze. Costruito in uno stile completamente diverso da Machu Picchu, Choquequirao ha un'area molto più grande. Si può viaggiare a Choquequirao solo a piedi oa cavallo e, come tale, è visitato molto meno spesso di Machu Picchu. Senza il vantaggio delle ruote, il trekking a Choquequirao da Cachora può richiedere fino a quattro giorni!

2. Ollantaytambo

https://maps.google.com/?ll=-13.258056,-72.263336&z=13

(VEDI MAPPA)

Durante l'Impero Inca, Ollantaytambo era la tenuta reale dell'imperatore Pachacuti che conquistò la regione, costruì la città e un centro cerimoniale. Al tempo della conquista spagnola del Perù servì come roccaforte per la resistenza Inca. Oggi le rovine Inca di Ollantaytambo sono un'importante attrazione turistica e uno dei punti di partenza più comuni per l'escursione conosciuta come il Cammino Inca.

1. Machu Picchu

https://maps.google.com/?ll=-13.163056,-72.545555&z=13

(VEDI MAPPA)

Le più belle e imponenti rovine Inca del mondo, Machu Pichu è stata riscoperta nel 1911 dallo storico hawaiano Hiram dopo essere rimasta nascosta per secoli sopra la Valle dell'Urubamba. La “Città perduta degli Incas” è invisibile dal basso e completamente autonoma, circondata da terrazzamenti agricoli e irrigata da sorgenti naturali. Sebbene conosciuto localmente, era in gran parte sconosciuto al mondo esterno prima di essere riscoperto nel 1911. Da allora, Machu Picchu è diventata l'attrazione turistica più importante del Perù.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: