Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Situato in uno degli scenari più panoramici che si possano immaginare, Kotor in Montenegro si trova incastonato in una baia mozzafiato con imponenti montagne che si ergono tutt'intorno. Il Golfo di Kotor si trova lungo la costa settentrionale del paese, non molto lontano da Dubrovnik, nella vicina Croazia. Lo spettacolare fiordo naturale è solo una parte di ciò che rende Kotor così affascinante.

Oltre allo scenario drammatico, la città stessa è altrettanto attraente. Le mura della Città Vecchia racchiudono eleganti palazzi veneziani, chiese secolari e piazze acciottolate fiancheggiate da caffè. Una delle cose più divertenti da fare a Cattaro è perdersi nel suo labirinto di strade tortuose.

Piccoli ristoranti, boutique uniche e caratteristici bed and breakfast si trovano accanto ad antiche attrazioni turistiche storiche e musei interessanti. Di una bellezza struggente da contemplare, i visitatori troveranno difficile staccarsi dall'architettura di Cattaro e dalla splendida cornice naturale.

12. Porta gurdica

Situata all'estremità meridionale della Città Vecchia, la robusta Porta Gurdica ha svolto a lungo un ruolo vitale nelle difese della città ed è stata costruita nel 1470. Grazie alla sua posizione strategica, è stata rinforzata in un bastione a guardia della stretta striscia di terra che giace tra la ripida montagna da un lato e le acque blu scuro della baia dall'altro.

Entrare attraverso il suo ponte levatoio in legno e passare attraverso il suo passaggio stretto e fortemente fortificato serve come un'incredibile introduzione a Cattaro. Successivamente, ti immergerai in una piazza affascinante e accogliente.

11. Chiesa di San Luca

Situata in una pittoresca piazza con le aspre montagne che incombono sullo sfondo, la piccola Chiesa di San Luca fu costruita nel lontano 1195. È una delle chiese più antiche del paese. Mostrando alcune favolose caratteristiche romaniche e bizantine, l'interno piuttosto semplice di San Luca ospita alcune belle iconostasi, nonché alcuni frammenti di affreschi di quando fu dipinto per la prima volta.

Oltre a essere sopravvissuta miracolosamente a numerosi terremoti, che hanno afflitto Cattaro nel corso dei secoli, la chiesa è anche degna di nota per essere stata condivisa da praticanti cattolici e ortodossi per quasi duecento anni.

10. Porta del mare

Costruita nel 1555 in epoca veneziana, la Porta del Mare è l'ingresso principale a Cattaro e si trova sul lato delle mura della città di fronte al lungomare. Poiché la Porta Gurdica e il bastione erano situati in un punto molto più importante, tuttavia, la Porta del Mare è meno ardua da affrontare e di dimensioni molto più piccole.

Passando sotto il suo basso arco in pietra, scoprirai che le mura della città sono ingannevolmente spesse. Il passaggio attraverso di loro mostra alcuni deliziosi mattoni, oltre a una fantastica scultura in pietra della Madonna con Bambino.

Oltre alla meravigliosa architettura, ci sono un paio di simboli e incisioni da individuare lungo il muro e sopra l'ingresso della Porta del Mare. Il leone alato di San Marco, ad esempio, si trova accanto a una stella comunista, così come una citazione di Tito, che commemora la liberazione di Cattaro dai nazisti.

9. Torre dell'Orologio

Dopo essere entrato attraverso la Porta del Mare, ti ritroverai nella piazza principale della Città Vecchia, con una magnifica Torre dell'Orologio sostenuta da montagne che si ergono davanti a te. Uno dei simboli della città, fu eretto nel 1602. Nonostante ora sia leggermente inclinato su un lato, è sopravvissuto a numerosi terremoti nel corso dei secoli.

La torre quadrata dall'aspetto robusto mostra caratteristiche sia barocche che gotiche, mentre davanti ad essa si trova una gogna medievale ricostruita. Con molti edifici eleganti e caffè intorno, la Torre dell'Orologio è uno dei monumenti più fotografati di Cattaro.

8. Chiesa di San Nicola

La più grande chiesa ortodossa della città, San Nicola, domina la piazza in cui si trova. La sua semplice facciata è fiancheggiata da due cupole gemelle, tra le quali pende la bandiera serba. Nonostante sia stato costruito solo nel 1909, le sue caratteristiche dall'aspetto bizantino si adattano perfettamente agli edifici veneziani che lo circondano.

L'interno, tuttavia, è il suo vero spettacolo: una meravigliosa iconostasi si trova davanti a te e i raggi di sole colorati brillano attraverso le vetrate.

7. Porta settentrionale

Conosciuta anche come la "Porta del fiume", la Porta settentrionale della Città Vecchia è la più tranquilla delle sue tre entrate ed è nascosta in una parte leggermente isolata della città. Situato nel muro settentrionale di Cattaro, confina con il fiume Skurda che sgorga dalla montagna. Solo uno stretto ponte in pietra lo collega all'altro lato.

Costruita nel 1540 in stile rinascimentale, la Porta Nord è piuttosto piccola e poco imponente, con il fiume simile a un fossato prima delle mura che è la sua principale difesa. Le stradine del centro storico che si snodano verso la Porta Nord sono molto tranquille e piacevoli da passeggiare. Avvicinandoti, quasi sicuramente incontrerai alcuni dei famosi gatti della città sdraiati al sole.

6. Piazza delle Armi

La piazza principale di Cattaro, la Piazza delle Armi - o Trg od Oruzja, come viene chiamata in montenegrino - è dove si trovano alcuni dei monumenti storici più imponenti e importanti della città. Adagiato lungo le mura della città a ovest del centro storico, è possibile accedere all'ampia piazza attraverso la magnifica Porta del Mare, che vi si trova da secoli.

Fiancheggiata da splendidi edifici, la piazza ospita numerosi negozi di souvenir, caffè, ristoranti e panetterie, ed è solitamente piuttosto affollata a qualsiasi ora del giorno con la gente che passeggia. Oltre alla Torre dell'Orologio e alla Porta del Mare, gli edifici più caratteristici in mostra sono l'incredibile Palazzo del Rettore e il Teatro di Napoleone; entrambi risalenti al XVII secolo e fanno ora parte del lussuoso Hotel Cattaro.

5. Parco nazionale di Lovćen

In alto sopra Cattaro, il montuoso Parco Nazionale di Lovcen è il luogo perfetto dove andare se vuoi immergerti nella natura mentre ti godi uno scenario mozzafiato e panorami incredibili. Prende il nome dal Monte Lovcen - la montagna nera che ha dato il nome al paese - il parco è di natura piuttosto rocciosa e arida, anche se ci sono ancora oltre 1.100 diversi tipi di piante in mostra.

Sito di importanza nazionale noto a tutti i montenegrini, Lovcen e le sue pendici circostanti sono stati, per secoli, l'unico baluardo contro il dominio ottomano nella regione. In cima a una delle sue vette più alte, ad esempio, si trova il mausoleo di Petar II Petrovic Njegos, un principe vescovo montenegrino che fu uno dei primi leader spirituali e politici del paese.

Allungarsi da questa vista storica è una vista incredibile mentre il fianco della montagna si tuffa sotto di te. In una buona giornata, puoi vedere dall'altra parte del mare Adriatico fino all'Italia. Con molti fantastici sentieri escursionistici da esplorare, vale la pena visitare il Parco Nazionale di Lovcen se ne hai la possibilità.

4. Sali fino alla Fortezza di San Giovanni

Una delle cose più divertenti - e faticose - ma alla fine gratificanti da fare a Cattaro è salire fino alla Fortezza di San Giovanni che si trova arroccata sul fianco della montagna, molto al di sopra della città. Mentre percorri i sentieri ripidi e tortuosi, passando per antiche fortificazioni e cappelle secolari, la vista migliora sempre di più. È quasi impossibile non fermarsi più e più volte a scattare foto.

Anche se in alcuni punti è piuttosto difficile, soprattutto se il sole splende sopra di te, la salita vale lo sforzo e dovrebbe richiedere solo circa un'ora per arrivare in cima. Dopo aver completato i circa 1.300 gradini, le rovine della fortezza di San Giovanni (come è anche conosciuta) sono molto divertenti da esplorare. Il motivo principale per cui le persone intraprendono la scalata, tuttavia, sono i panorami maestosi che offre. La vista sui tetti rossi della Città Vecchia e sul luccicante Golfo di Kotor sottostante è semplicemente sbalorditiva.

3. Fai una gita in barca nella baia di Kotor

Con così tanti paesaggi mozzafiato da godere dentro e intorno a Cattaro, fare una gita in barca intorno alle acque circostanti è un modo fantastico per vedere più di ciò che l'area ha da offrire. L'incantevole villaggio di Perast, ad esempio, è a soli 20 minuti di barca. Appena al largo ci sono due pittoresche isolette da visitare, ognuna con la sua bellissima chiesa.

Saltare sull'acqua con il vento tra i capelli è una sensazione liberatoria e lo scenario che attraversi è incredibile ovunque tu vada. Tornare a Cattaro è visivamente gratificante tanto quanto vedere il centro storico sostenuto dalle montagne che incombono sopra di esso.

Con altri luoghi, come la magica Grotta Azzurra e l'ex isola-prigione della Seconda Guerra Mondiale di Mamula, che si trovano leggermente più lontano, per non parlare delle numerose spiagge allettanti della costa, fare una gita in barca è un ottimo modo per vedere più delle attrazioni vicine.

2. Cattedrale di San Trifone

Senza dubbio l'edificio più imponente della città, la Cattedrale di San Trifone vanta due meravigliosi campanili barocchi. Questi giacciono ai lati di un delizioso rosone e di un arco d'ingresso. Una delle sole due cattedrali cattoliche in tutto il paese, fu costruita nel lontano 1166, anche se vari terremoti hanno fatto sì che di volta in volta fosse riparata e ricostruita.

Situata in una bella piazza con una montagna che incombe dietro di essa, la cattedrale dipinge sicuramente un bel quadro, e il suo interno elegante non è meno affascinante. Oltre alle favolose colonne e ai soffitti a volta, c'è il bellissimo Museo di Arte Sacra da visitare. La sua collezione di manufatti, dipinti e costumi locali è affascinante da esaminare.

1. Mura della città

Avvolgendo il centro storico nel loro abbraccio protettivo, le mura della città di Cattaro esistono dal IX secolo. Da allora, tutti, dai Bizantini ai Veneziani, li hanno rinforzati e aggiunti. Con una lunghezza di circa 4,5 chilometri, le fortificazioni continuano notevolmente a risalire il ripido pendio della montagna, sembrando sfidare la gravità, fino alla Fortezza di San Giovanni arroccata in alto sopra la città.

Con porte, bastioni e persino chiese trovate nelle mura, le antiche fortificazioni sono incredibili da esplorare. Dai loro bastioni, puoi godere di viste impressionanti sulla Città Vecchia e sul Golfo di Cattaro. Passare per la prima volta in città attraverso Sea Gate o Gurdic Gate è un'esperienza indimenticabile. Le mura sono sorprendentemente ben conservate, considerando quanti anni hanno. Una delle principali attrazioni e caratteristiche distintive di Cattaro, le mura della città sono da non perdere quando si visita la città.

Aiuta lo sviluppo del sito, condividendo l'articolo con gli amici!

Categoria: